Il Ministero licenzia funzionaria Tribunale accusata di truffa e falso

Scritto il 8 gennaio 2016 alle ore 9:58 da

Tribunale_Marsala_TpOggiL’ex dirigente amministrativa della Procura di Marsala, Antonella La Monica, 44 anni, di Palermo, è stata licenziata dal Ministero della Giustizia. Per la donna la Procura della Repubblica ha chiesto il rinvio a giudizio per truffa e falso ideologico, aggravati e continuati. Secondo gli inquirenti La Monica, che lo scorso 29 settembre era stata sospesa dall’incarico quando già da sette mesi era stata trasferita al Tribunale di Trapani, tra il mese di febbraio del 2014 e i primi giorni del marzo 2015, aveva richiesto 117 “buoni pasto” – del valore di 7 euro ciascuno – attestando di essere rimasta al lavoro, dopo la pausa pranzo, anche nel pomeriggio per almeno tre ore. Dalle indagini è emerso che la dirigente avrebbe attestato il falso perchè, in diverse occasioni, in realtà si trovava altrove. Comportamenti le vengono contestati anche per il periodo di servizio prestato a Trapani. In questo secondo caso, i “buoni pasto” ottenuti – nel periodo marzo-aprile 2015 sono 35. Il valore complessivo dei tagliandi ottenuti indebitamente è complessivamente di 1064 euro. Il licenziamento è stato disposto dal Ministero lo scorso 22 dicembre ma la notizia è stata diffusa nel corso della udienza preliminare durante la quale Antonella La Monica ha chiesto di essere processata con il rito abbreviato.

La redazione provvede alla moderazione dei commenti e nel caso in cui li ritenga diffamatori o lesivi,
questi non saranno inseriti. I commenti anonimi non saranno resi visibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre notizie di Cronaca per Marsala

Coltivava piante di cannabis indica nel suo giardino

Pubblicato da il 7 maggio 2016

Il 25enne tunisino Chibeb Bani è stato fermato

Pubblicato da il 4 maggio 2016

La Polizia ha arrestato per spaccio di stupefacenti

Pubblicato da il 3 maggio 2016

Ladri in azione all’ufficio Acquedotto del Comune.

Pubblicato da il 2 maggio 2016

Detenzione domiciliare per il 44enne Ignazio Lombardo

Pubblicato da il 29 aprile 2016