Trapani Oggi

25 Aprile, il Presidente Mattarella: "Festa di libertà e speranza" - Trapani Oggi

#Roma | Attualità

25 Aprile, il Presidente Mattarella: "Festa di libertà e speranza"

25 Aprile 2015 09:51, di Niki Mazzara
visite 605

La Liberazione è una festa di libertà e di speranza che ricorda quello che abbiamo conquistato grazie al sacrificio di tanti". Così il presidente dell...

La Liberazione è una festa di libertà e di speranza che ricorda quello che abbiamo conquistato grazie al sacrificio di tanti". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha sottolineato l'"eredità" politica e civile della Liberazione, patrimonio da "custodire e preservare". Il Capo dello Stato prenderà parte alle celebrazioni in programma oggi a Milano. Le massime cariche dello Stato celebreranno la Liberazione nelle piazze d'Italia. La presidente della Camera Laura Boldrini sarà a Reggio Emilia, a Casa Cervi, insieme al presidente del parlamento europeo, il tedesco Martin Schulz. Il presidente del Senato Piero Grasso sarà invece a Roma in via Tasso. Fuori dal coro la voce di Matteo Salvini. Il leader della Lega Nord annuncia che resterà a casa con i figli per protestare contro "l'occupazione rossa di una festa che dovrebbe riguardare tutti" in quanto "la Resistenza non fu solo rossa ma fu bianca, fu liberale, fu democratica, e ci furono tanti parroci fatti fuori dai comunisti". Nella Capitale polemiche tra l'Associazione nazionale partigiani e la Comunità ebraica. L'Anpi sarà a Porta San Paolo - luogo di combattimenti simbolo contro i nazisti - e di pomeriggio andrà in piazza del Campidoglio per la cerimonia organizzata dal Comune. Niente corteo, quindi, e niente ebrei né rappresentanti della Brigata Ebraica - che contribuì alla Liberazione - al fianco dei partigiani. Ci saranno invece a Porta San Paolo le bandiere palestinesi - "una presenza non invasiva", assicura il presidente dell'Anpi di Roma Ernesto Nassi -, che gli ebrei chiedevano di non ammettere, "perché in guerra stavano con i nazisti". La Comunità ebraica non sarà in Campidoglio perché è Shabbat, il riposo del sabato, ma in un messaggio che sarà letto dal palco, il presidente Riccardo Pacifici ringrazia il Comune per l'iniziativa, che li fa sentire parte della festa.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie