Trapani Oggi

A 102 anni, Saverio Pizzurro nato a Calatafimi Segesta, sconfigge il covid-19 - Trapani Oggi

Calatafimi Segesta | Cronaca

A 102 anni, Saverio Pizzurro nato a Calatafimi Segesta, sconfigge il covid-19

19 Giugno 2020 09:24, di Laura Spanò
visite 2888

Dopo 40 giorni lunedì l'esito del tampone è stato negativo

A 102 anni, Saverio Pizzurro nato a Calatafimi Segesta ma da sette residente a Trezzano Rosa in provincia di Bergamo, ha sconfitto il covid-19. Dallo scorso 28 marzo infatti il signor Pizzurro si trovava in isolamento ospite nell’Rsa Faccanoni di Sarnico. A 102 anni, Saverio Pizzurro nato a Calatafimi Segesta per la gioia di quanti in queste settimane si erano presi cura di lui ma soprattutto dei tre figli, Giusi, Enzo e Francesca. Ed è stata quest'ultima che avendo saputo quanto stava succedendo al papà, il 28 marzo scorso aveva affidato ai social una richiesta particolare, aveva infatti chiesto ad amici e conoscenti di pregare per il suo papà. Lunedì però la stessa Francesca, impiegata alle Poste di Busnago, ha annunciato a tutti con lo stesso mezzo «Mio padre, 102 anni, è finalmente guarito dal Covid, ringrazio di cuore tutti quelli che lo hanno curato». «Mio padre - spiega la figlia – è risultato positivo al tampone effettuato all’interno dell’Residenza sanitaria assistita Faccanoni di Sarnico e dal 28 marzo è stato messo in isolamento, ma continuava a risultare positivo al tampone». E poi continua ancora Francesca «Pur in isolamento, ogni giorno però la struttura mi ci ha fatto parlare tramite videochiamata. Gli davo coraggio. Sapevo che era poca cosa ma saperlo ancora vivo, rispetto a quanto stava accadendo accanto a noi mi sembrava quasi un miracolo. Ora finalmente dopo 40 giorni, la buona notizia e il 23 giugno potrò riabbracciarlo». Da lunedì per Saverio Pizzurro è finalmente ritornata la libertà di potersi muovere e rivedere gli altri. Per il centenario Saverio Pizzurro, originario di Calatafimi Segesta, dove faceva il falegname, e per la sua famiglia è la fine di un incubo. «Nella stessa struttura – dice Francesca in queste settimane sono deceduti 18 ospiti, quando mio padre è risultato positivo vi erano altri sei ospiti in isolamento con lui, però mentre gli altri in poco tempo ne sono uscito mio padre continuava ad essere positivo. Pur essendo l'ultimo ospite positivo comunque ha ricevuto tutte le cure necessarie e di questo ringrazione di cuore tutti quelli che lo hanno curato con dedizione e professionalità».

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie