Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 22 Ottobre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

A Castelvetrano il Corteo storico di Santa Rita e della nobiltà castelvetranese - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Castelvetrano Selinunte

A Castelvetrano il Corteo storico di Santa Rita e della nobiltà castelvetranese

19 Maggio 2019 07:34, di Alessandro De Bartolomeo
A Castelvetrano il Corteo storico di Santa Rita e della nobiltà castelvetranese
Attualità
visite 776

A Castelvetrano il Corteo storico di Santa Rita e della nobiltà castelvetranese Al via questo pomeriggio dalle scalinate di San Domenico (in piazza della Stazione) a partire dalle 17,30 la diciassettesima edizione del Corteo storico di Santa Rita e della nobiltà castelvetranese. L'appuntamento che ormai da anni richiama in città migliaia di spettatori, ripercorre le tappe salienti della vita della Santa nata a Roccaporena nel 1381 e morta a Cascia nel 1457 in seguito prima beata e poi canonizzata durante il Giubileo del 1900 da Leone XIII. Il Corteo Storico ha l’obiettivo, attraverso le diverse rappresentazioni, di far conoscere la vita di Santa Rita, la Santa delle Rose, o della Cause impossibili, come la devozione e la tradizione cristiana popolare la ha identificata.Il corteo in abito storici, è diviso in quadri, ognuno con un gruppo di figuranti che ripropongono momenti della vita terrena di Rita attravesro vari momenti: lo spettatore verrà immerso nelle vicende di S. Rita bambina e dei suoi genitori, del suo sposalizio, dell’assassinio del marito Paolo e poi, ancora, Rita vedova e la morte dei suoi due figli, Rita novizia con i suoi tre santi protettori San Giovanni Battista, San Nicola da Tolentino e sant'Agostino che leggenda vuole riuscirono a farla ammettere in convento, e ancora: la sua stimmatizzazione, il miracolo dell’orto e il glorioso transito della Santa. Il Corteo è anche l’occasione per rievocare il passato di Castelvetrano, attraverso la presenza di figuranti in costume rappresentati l’aristocrazia locale, guidati dal principe Carlo d’Aragona e Tagliavia con la consorte principessa Margherita Ventimiglia.Punto di forza del corteo per quanto riguarda la sua spettacolarità è anche il gruppo di sbandieratori, tamburi, alfieri e musici  per un corteo di oltre un chilometro, e che modulano i ritmi al variare degli esercizi alle bandiere precedendo il corteo dei quadri della Santa.

© Riproduzione riservata

Commenti
A Castelvetrano il Corteo storico di Santa Rita e della nobiltà castelvetranese
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie