Trapani Oggi

A Trapani è tempo di Scinnute - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

A Trapani è tempo di Scinnute

07 Febbraio 2024 15:31, di Redazione
visite 2737

Da mercoledì 14 febbraio con la celebrazione del rito delle ceneri inizia il tempo forte di Quaresima

Mercoledì prossimo 14 febbraio con la celebrazione del rito delle “ceneri” inizia il tempo “forte” di Quaresima a Trapani caratterizzato dalla celebrazione dei riti antichissimi delle “scinnute” dei sacri gruppi dei Misteri della processione del Venerdì Santo che vedrà protagonisti tutti i ceti ogni martedì e venerdì a partire da venerdì 16 febbraio.

“Il nostro cammino inizia già alle Ceneri che condivideremo insieme al vescovo alla Celebrazione Eucaristica in Cattedrale – dice il vicario generale e rettore della Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio don Alberto Genovese – anche quest’anno vivremo intensamente il percorso quaresimale approfondendo tutta la passione di Cristo attraverso questi meravigliosi gruppi statuari che i nostri padri ci hanno tramandato rendendo protagonisti attraverso i ceti, i gesti di carità, musica e preghiera la fede e la devozione dell’intero popolo trapanese. Oltre i ai riti religiosi che si svolgeranno ogni martedì e venerdì con la “scinnuta” di due gruppi,  ci saranno gli appuntamenti di lunedì 18 marzo e mercoledì 20 con le Madonne dei Massari e dei Fruttivendoli”. E continua: “Ci auguriamo che questo percorso ci possa aiutare ad una interiorizzazione del mistero pasquale nella nostra vita e ad una partecipazione attiva perché, insieme, possiamo giungere alla settimana santa realizzando una processione dei misteri che esprime l’unità e la comunione di tutta la città. Il continuo confronto fraterno durante l’anno passato inoltre ha portato alla decisione da parte dei ceti di accogliere la presenza di un assistente spirituale, prete o diacono, come compagno di viaggio nella cura degli aspetti spirituali della vita delle Maestranze. In questo momento abbiamo già definito con alcuni ceti mentre altri sono in attesa della scelta: ceto degli orefici (diacono Leonardo Conticello); ceto dei pescatori (don Fabiano Castiglione); ceto degli ortolani (don Francesco Vivona); ceto dei metallurgici (don Antonino Marrone); ceto del popolo (don Matteo Peralta); ceto dei sarti e tappezzieri (diacono Girolamo Marcantonio); ceto degli autisti, camerieri … (don Antonino Catalano)”.

SCINNUTE 2024

VENERDÌ 16 FEBBRAIO

La Separazione Ceto degli Orefici 

La Lavanda dei Piedi Ceto dei Pescatori

MARTEDÌ 20 FEBBRAIO

Gesù nell’orto del Getsemani Ceto degli Ortolani

L’Arresto Ceto dei Metallurgici

VENERDÌ 23 FEBBRAIO

La caduta al Cedron Ceto degli Naviganti         

Gesù dinanzi ad Hanna Ceto dei Fruttivendoli

MARTEDÌ 27 FEBBRAIO

La negazione Ceto dei Barbieri e Parrucchieri

Gesù dinanzi ad Erode Ceto dei Pescivendoli

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie