Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 28 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Accordo tra le "Cantine Pellegrino" e la "Fratelli Berlucchi" - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

1

4

Testo

Stampa

Economia
Marsala

Accordo tra le "Cantine Pellegrino" e la "Fratelli Berlucchi"

07 Ottobre 2014 16:53, di Niki Mazara
Accordo tra le "Cantine Pellegrino" e la "Fratelli Berlucchi"
Economia
visite 826

Ufficializzato stamane, a Borgonato, lo "storico" accordo tra la Fratelli Berlucchi e le Cantine Pellegrino di Marsala che distribuirà in Sicilia i vini Franciacorta Docg, metodo classico, prodotti dalla Casa vinicola bresciana. L’ufficializzazione dell'accordo, attivo dall'inizio di ottobre, è avvenuta questa mattina a Borgonato dove i prodotti della Berlucchi sono stati presentati alla forza vendita della cantina siciliana. “E’ un grande onore per noi sentirci oggi piccola parte delle famose Cantine Pellegrino con i suoi storici Marsala, non solo semplicemente nella distribuzione dei nostri Franciacorta in terra ed isole siciliane – ha commentato Pia Donata Berlucchi, Amministratore delegato dell'azienda di famiglia - Duemila chilometri di distanza divisi e uniti dal mare blu di Scilla e Cariddi: improvvisamente spariscono, di fronte allo stesso amore per la terra sempre imprevedibile, per i grappoli d’uva che sopportano i capricci delle stagioni, per il faticoso lavoro degli uomini. L'entusiasmo è grande da entrambe le parti”. Fratelli Berlucchi è una tra le più storiche, rinomate realtà della Franciacorta ed è specializzata nella produzione dei Franciacorta DOCG, metodo classico. Con 400.000 bottiglie prodotte all’anno, l’azienda, di proprietà dei cinque fratelli Berlucchi - Francesco, Marcello, Roberto, Gabriella e Pia Donata – si rivolge ai migliori ristoranti ed enoteche in Italia, Europa, Stati Uniti, India e Cina. Settanta ettari di vigneti coltivati a guyot e cordone permanente speronato, con un occhio di riguardo alla cultura eco-ambientale, 5.000 ceppi per ettaro, vendemmia eseguita rigorosamente a mano e vinificazione tanto in centenarie botti di rovere quanto in modernissimi tini d’acciaio. Un metodo che coniuga gesti antichi con le nuove tecnologie agrarie. “Con questo accordo - sottolinea Emilio Ridolfi, direttore commerciale della "Pellegrino" – completiamo l’offerta alla nostra clientela siciliana con dei prodotti che hanno posizionamento di prezzo e occasioni di consumo completamente differenti dai nostri vini e ci inseriamo nel mondo delle ‘bollicine’ che è l’unico segmento di mercato ad avere in questo momento un trend positivo”. La cantina marsalese, fondata nel 1880, è specializzata nella produzione dei vini Marsala Doc e dei vini Doc di Pantelleria e rappresenta una delle più importanti realtà enologiche della Sicilia, con circa 20 milioni di euro di fatturato e oltre 6 milioni di bottiglie prodotte. Attualmente i vertici dell’azienda sono rappresentati da Pietro Alagna, presidente del Consiglio di amministrazione e Benedetto Renda, consigliere delegato. Il management dell’azienda si completa con Massimo Bellina, export manager, Emilio Ridolfi, Italia manager, Paola Alagna, Caterina Tumbarello, Maria Chiara Bellina e Sebastiano Renda che rappresentano la sesta generazione della famiglia.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings