Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 07 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Accordo tra Osservatorio per la legalità e associazione CODICI - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

2

0

3

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Accordo tra Osservatorio per la legalità e associazione CODICI

21 Novembre 2014 08:48, di Simona Licata
Accordo tra Osservatorio per la legalità e associazione CODICI
Attualità
visite 318

Siglato, nei giorni scorsi, un accordo di partecipazione tra l'Ossevatorio per la legalità e i diritti violati di Trapani e l'associazione CODICI, Centro per la difesa del cittadino. L'intesa mira rafforzare le iniziative sul territorio mirate a difendere gli interessi collettivi dagli atti delle amministrazioni locali, dagli Enti e di altri soggetti pubblici e privati. "Questa collaborazione è sicuramente un'occasione di confronto e di approfondimento su questioni spinose, che porta ad azioni di contrasto con le amministrazioni locali, ma al pari ci consente di continuare a svolgere attività di controllo civico a tutela dei cittadini - spiega il presidente dell'Osservatorio, avvocato Vincenzo Maltese -  in particolare nei confronti della Pubblica amministrazione, informando l'opinione pubblica ogni qualvolta si dovesse presentare una situazione poco trasparente e chiara dal punto di vista giuridico. Con l'Associazione CODICI - prosegue Maltese - composta quasi esclusivamente da avvocati, abbiamo la possibilità di affrontare questioni quali l'inquinamento ambientale, casi di malasanità, legge sulla Trasparenza, violazioni di legge, inadempimenti/omissioni ogni qualvolta leda interessi collettivi, ma anche violenza di genere e tutela dei lavoratori". "Stiamo già studiando questioni che riguardano il Comune di Trapani - commenta l'avvocato Zammataro - ma anche processi importanti quali, ad esempio, quello che vede imputato il senatore Papania per voto di scambio, dove valuteremo se costituirci parte civile tramite l'Ossevatorio per la legalità e i diritti violati". Già conclamato infine l'appoggio della Commissione regionale Antimafia e con l'A.N.AC, l'Autorità nazionale anticorruzione presieduta dal dott. Raffaele Cantone.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings