Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 29 Marzo 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Aeroporto, firmato il contratto con Ryanair - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

0

2

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Aeroporto, firmato il contratto con Ryanair

23 Gennaio 2014 16:01, di Ornella Fulco
Aeroporto, firmato il contratto con Ryanair
Attualità
visite 189

Il contratto di co-marketing tra Ryanair e Camera di Commercio di Trapani è stato siglato. La compagnia irlandese rimarrà operativa all'aeroporto di Trapani-Birgi. La firma dell'intesa rappresenta la base sulla quale l'Airgest potrà contare per programmare lo sviluppo di nuove rotte ma anche l'avvio di nuovi contatti con altre compagnie aeree e l'apertura ai mercati dei voli charter. A sottolineare l'importanza del raggiunto accordo è - in una nota inviata alla stampa - il parlamentare regionale Girolamo Fazio che rivolge anche un invito ai sindaci e ai consigli comunali che ancora non l'abbiamo fatto "ad onorare l'impegno sottoscritto in Prefettura, deliberando la loro quota di partecipazione all'operazione". Come ha confermato nei giorni scorsi lo steso Prefetto Falco, mancano all'appello i comuni di Erice e di Marsala. "La firma apposta dal presidente della Camera di Commercio - conclude Fazio - rappresenta la volontà del territorio di perseguire la strada dello sviluppo turistico e porta un po' di serenità tra gli operatori del settore. La possibilità di programmare, se non per quest'anno, almeno per i prossimi. Ringrazio particolarmente il Prefetto, Leopoldo Falco, che ha avuto un ruolo importante nel calmierare le schermaglie tra i sindaci che hanno messo a repentaglio il buon esito dell'iniziativa. Spero che il Prefetto Falco voglia continuare a seguire la vicenda anche nella fase attuativa". Apprezzamento per i sindaci del territorio e per il Prefetto è stato espresso anche dal presidente della Camera di Commercio, Giuseppe Pace che ha anche annunciato, nei prossimi giorni, "la convocazione della prima assemblea dei Comuni sottoscrittori per la definizione e per la gestione dell'attività di co-marketing”. "L'accordo sottoscritto stamane - ha detto il sindaco di Trapani, Vito Damiano - è un segnale forte e importante per tutta la collettività provinciale, non solo per quella dei centri più vicini all'aerostazione. Mi auguro, a questo punto, che la società di gestione dello scalo sappia sfruttare in pieno le potenzialità della presenza di Ryanair al "Vincenzo Florio" e garantire le condizioni per quello sviluppo turistico e sociale che tutti ci auguriamo per il nostro territorio". Damiano ha escluso, almeno nelle attuali condizioni finanziarie, la possibilità che il Comune di Trapani acquisisca parte delle azioni passate alla Regione dopo la cancellazione della Provincia regionale. "Non si tratterebbe - ha commentato - soltanto di trovare i fondi per l'acquisto di un pacchetto ma anche, se l'attuale trend venisse confermato, di ritrovarsi ogni anno a ripianare le perdite nel bilancio della società di gestione". Quanto alla richiesta avanzata dal sindaco di Marsala, nel corso degli incontri per la definizione dell'accordo di co-marketing, di cambiare denominazione all'aeroporto, il primo cittadino di Trapani la ritiene una questione, tutto sommato, marginale. "Noi abbiamo voluto dare un segnale concreto di quanto riteniamo importante l'aeroporto e l'abbiamo fatto tirando fuori i soldi necessari perchè l'accordo con Ryanair andasse a buon fine. Quello che importa - conclude - per i turisti che arriveranno e per i cittadini del territorio che lo utilizzeranno per i loro spostamenti non è il nome dello scalo ma che questo sia messo nelle condizioni di funzionare al meglio delle sue possibilità". La firma dell'accordo è stata commentata anche dal sindaco di Marsala, Giulia Adamo che, oltre ai complimenti al Prefetto Leopoldo Falco, al commissario della Provincia regionale Darco Pellos e al presidente della Camera di Commercio Giuseppe Pace aggiunge: "L'aeroporto è di tutti. Non è proprietà di qualcuno e, pertanto, non può chiudersi alle legittime richieste dei Comuni che vogliono creare opportunità di sviluppo e promozione turistica. Marsala, ad esempio, aspetta ancora un parere regionale per mettere a regime il servizio taxi con l'aerostazione. In più, si dibatte ancora sulla questione del cambio della denominazione, non considerando che è Trapani-Marsala il vero brand da adottare subito nell'interesse del territorio". "Arriva al termine, con le firme sui contratti, un lavoro che ha avuto la Provincia come sostegno e garanzia per la difesa dello scalo", ha commentato, invece, l'onorevole Mimmo Turano che, nella nota inviata alla stampa prosegue: "Il ruolo della parte pubblica è stato determinante e di qualità. L'azione di co-marketing deve dare ai Comuni l'opportunità di essere protagonisti del potenziamento di Birgi. Alla Ryanair ed all'Airgest tocca la responsabilità di concordare una programmazione delle attività aeroportuali che abbia un disegno strategico. L'unità del territorio è una condizione imprescindibile per puntare sull'unica industria che la nostra terra può mettere immediatamente a regime, quella del turismo".

© Riproduzione riservata

Commenti
Aeroporto, firmato il contratto con Ryanair
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie
Change privacy settings