Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 04 Giugno 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Aeroporto: mercoledì prossimo manifestazione di piazza a Trapani - Trapani Oggi

1 Commento

0

0

1

4

0

Testo

Stampa

Trapani

Aeroporto: mercoledì prossimo manifestazione di piazza a Trapani

24 Marzo 2019 16:25, di Redazione
Aeroporto: mercoledì prossimo manifestazione di piazza a Trapani
visite 3301

Un'azione eclatante ma pacifica, nata dal tam tam su Facebook, per richiamare l'attenzione sulla crisi dell'aeroporto "Vincenzo Florio" di Trapani è in programma in città, mercoledì prossimo 27 marzo.  Il concentramento dei partecipanti è fissato per le le ore 9 in piazza Vittorio Emanuele. Nelle intenzioni originali da lì si sarebbe dovuto snodare un corteo per le vie cittadine ma, dopo aver avuto notizia che a Marsala, nella stessa mattinata, si svolgerà un incontro per il progetto dell'Area Vasta a cui saranno presenti, tra gli altri, il sindaco Palermo, rappresentanti politici, il sindaco di Marsala e altri esponenti delle Istituzioni, oltre che Airgest e della Gesap, gli organizzatori hanno deciso di spostarsi per un sit-in nella città lilibetana.
"Non possiamo perdere questa occasione - dicono gli organizzatori della manifestazione che prevede una sorta di "lutto cittadino" a Trapani. "L'obiettivo - dicono - è quello di fermarci per un'ora, abbassado le saracinesche di tutte le attività commerciali dalle 9 alle 10. Vogliamo far sì che l’opinione pubblica si concentri su una situazione paradossale e tragica che si è venuta a creare nella nostra provincia, dal porto non turistico all’aeroporto fantasma. E' evidente - prosegue il messaggio che sta circolando sui social - che hanno deciso di collocare una provincia nell’ombra più totale e seppellire un’intera economia che viveva di solo turismo. L’azione di pochi non servirà ma se saremo compatti, e con l’ausilio di un’amministrazione che prova a dare una mano, ci sacrificheremo per dire STOP, solo in questo modo possiamo davvero richiamare l’attenzione dei vertici. Negozi, attività scolastiche, privati e commercianti, vanno coinvolti tutti: passaparola e promozione proveranno a dare quella dignità che ci è stata rubata senza chiedercene il permesso". 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings