Trapani Oggi

Aggressione autista amat postata sui social. - Trapani Oggi

Palermo | Cronaca

Aggressione autista amat postata sui social.

03 Febbraio 2022 13:08, di Francesco Graziano
visite 739

Una vergogna che ogni anno si ripete. Basta attaccare gente che lavora!

Non è la prima volta che accade purtroppo l'aggressione ad un conducente di un autobus, questa volta è toccato ad un autista in servizio sulla linea del bus 389 che collega Palermo a Monreale essere aggredito da alcuni passeggeri. Sui social in questo momento sta girando un video in cui si vede l'autista dell'Amat circondato da due persone che tentano di picchiarlo e lo minacciano e insolentiscono più di una volta.

L'autobus era pieno e alcune persone hanno superato la cordicella che segna lo spazio tra il conducente e il resto dei passeggeri e che serve a delimitare la sua rea di sicurezza. . Dopo aver fatto notare che quell'area doveva rimanere vuota è partita l'aggressione a base di urla, insulti e anche è volato qualche schiaffo contro il malcapitato autista che stava semplicemente svolgendo il suo lavoro e si sono visti anche pugni contro il vetro che delimita il posto di guida.

Ad un certo punto uno dei teppisti ha pure lanciato l'estintore e l'aggressione è stata ripresa con con telefonini e postata sui social . Anche le telecamere dell'autobus hanno ripreso tutto." Abbiamo sentito l'autista che ci ha confermato che questa mattina presenterà denuncia - fanno sapere dall'Amat- questi attacchi sono intollerabili . Abbiamo estrapolato le immagini e adesso sono a disposizione della forze dell'ordine . Purtroppo in questi mesi stiamo soffrendo una carenza di mezzi e di autisti".

Igor Gelarda, capogruppo della Lega al Comune ha detto: " Sono scene che a Palermo abbiamo visto più volte ma che non vorremmo mai vedere. Incredibile che vi sia una sola vettura , sulla linea 389 che collega Palermo a monreale, una delle mete turistiche italiane importanti a causa dei tagli al trasporto pubblico che penalizzano anche economicamente la nostra città".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie