meteo Trapani 15.9°
Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 20 Febbraio 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Al via domenica la "Monte Erice": record di iscritti degli ultimi 5 anni - Trapani Oggi

0 Commenti

4

0

1

1

0

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Al via domenica la "Monte Erice": record di iscritti degli ultimi 5 anni

15 Settembre 2016 15:50, di Ornella Fulco
Al via domenica la "Monte Erice": record di iscritti degli ultimi 5 anni
Sport
visite 91

Presentata stamane, nella sala conferenze della Camera di Commercio di Trapani, la 58ª edizione della "Monte Erice", la gara valida come decima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna che si svolgerà -tra sabato e domenica prossimi - sui tornanti della strada provinciale che da Valderice conduce ad Erice. Alla conferenza hanno preso parte il presidente dell’Aci Trapani, Giovanni Pellegrino, il presidente della Camera di commercio, Giuseppe Pace, i sindaci di Valderice e Erice, Mino Spezia e Giacomo Tranchida, e il direttore di gara Marco Cascino. Sono 234 i piloti che prenderanno parte alla competizione - record di iscritti degli ultimi cinque anni - presentandosi domani, a partire dalle 11, alle verifiche che si svolgeranno nel pomeriggio nel piazzale Ilio a Trapani. Le vetture moderne sono 181, mentre le storiche sono 53. Tra i piloti ce ne sono anche quattro provenienti da Malta: Ignazio Cannavò (siracusano che corre con licenza maltese) con una Lamborghini Gallardo, Joe Anastasi (Mini Cooper 1500), Noel Galea (Ford Escort Mk 2)e Ryan Mangion (Ford Escort Miki Turbo). Con il preciso intento di far suo il titolo assoluto e di gruppo E2SC ci sarà Simone Faggioli su Norma M20 FC Zytek. Il fiorentino della Best Lap, neo campione europeo Montagna, nono alloro appena vinto dal già undici volte Tricolore, ritorna ad Erice sulla biposto francese ufficiale gommata Pirelli. Domenico Scola su Osella FA 30 Zytek punta al secondo posto in Civm e al successo nel gruppo E2SS delle monoposto in una stagione di grandi conferme. Ma al secondo posto tricolore e anche tra le biposto punta certamente anche Omar Magliona, il sassarese della CST Sport già sei volte Campione in CN, che ha centrato tre ottimi podi consecutivi, ma che ora vuole di nuovo correre in attacco sulla Norma M20 FC Zytek, dopo il lavoro sul set up svolto insieme al team Faggioli. A ridosso delle posizioni da podio si è portato Domenico Cubeda, il catanese è sempre più incisivo al volante dell’Osella PA 2000 Honda con cui è in vetta alla classe tra le biposto del gruppo E2SC e con cui continua a dare prove superlative al suo primo anno di militanza costante in Civm. Torna alla sua "Monte Erice” anche il giovane driver di casa dell’Armanno Corse, Giuseppe Castiglione, che - lo scorso anno - salì sul podio con la F. Master con cui si ripropone tra i primi attori. «La gara ha una doppia valenza – ha detto il sindaco di Erice, Giacomo Tranchida – da un lato rende omaggio alla tradizione motoristica del territorio, qui dove negli anni sono cresciuti piloti, meccanici e appassionati di motori e, dall’altro, consente di destagionalizzare l’incoming turistico». Di «spirito di rilancio del territorio attraverso anche iniziative motoristiche come queste» ha parlato Diego Maggio, in rappresentanza del Libero Consorzio provinciale, secondo cui «il successo della “Monterice” è dell’intera provincia e non soltanto del comprensorio ericino». «Èla rete tra pubblico e privato che anche quest’anno ci ha consentito di ritrovarci ai nastri di partenza – ha detto il presidente dell’Aci Trapani, Giovanni Pellegrino – la condivisione di un percorso di crescita oculato già testato negli ultimi anni che ci consente di “ritrovarci”, appassionati e non, sul percorso per goderci le emozioni di una gara storica che entusiasma sempre». «Grazie a manifestazioni come queste si contribuisce a destagionalizzare i flussi turistici e ad esportare il meglio che offre il nostro territorio – ha detto il presidente della Camera di Commercio, Giuseppe Pace – un evento che fa bene all’economia locale ed è anche un ottimo vettore per fare conoscere il nostro comprensorio e le sue tante bellezze». Per questa 58ª edizione l’Aci Trapani si avvarrà della collaborazione con l’Asn di Malta (l’Autorità sportiva nazionale) che fornirà 10 ufficiali di gara che, insieme a quelli italiani, saranno dislocati nelle 38 postazioni lungo il percorso. Per gli ufficiali sarà una prima prova pratica del percorso di formazione che, nei prossimi mesi, li vedrà impegnati nel Trapanese, grazie al protocollo d’intesa sottoscritto tra l’Aci Trapani e l’Asn di Malta. Per l’intera kermesse sportiva sono 250 le persone coinvolte, tra tecnici, medici, operai, Forze dell’ordine, commissari di percorso. Il percorso di quest’anno sarà lungo 5,7 chilometri, con un dislivello, tra la partenza e l’arrivo, di 410 metri e con una pendenza media di 7,05%. Questo il programma: domani, dalle 11 alle 19.30,le verifiche tecniche e sportive in piazzale Ilio a Trapani. Sempre sul piazzale, alle ore 17, si svolgerà la simulazione di un incidente con l’intervento del team di estricazione–decarcerazione, a cura della struttura specializzata siracusana “Rangers del fuoco”. I tecnici interverranno su auto scoperte di tipo biposto o monoposto e auto coperte di tipo Turismo o Gran Turismo. Il pubblico potrà assistere alla simulazione. Sabato, alle ore 10, le due prove di ricognizione sul circuito. Domenica, alle ore 9, il via la prima manche. A seguire la seconda. La premiazione si svolgerà alle 17 ad Erice vetta.

© Riproduzione riservata

Commenti
Al via domenica la "Monte Erice": record di iscritti degli ultimi 5 anni
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie