Trapani Oggi

Al via l'operazione "Mare sicuro" 2016 - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Al via l'operazione "Mare sicuro" 2016

17 Giugno 2016 15:59, di Ornella Fulco
visite 781

Partirà domani, 18 giugno, per concludersi il prossimo 18 settembre, l’operazione “Mare sicuro” che vedrà coinvolte Capitaneria di Porto e Guardia Cos...

Partirà domani, 18 giugno, per concludersi il prossimo 18 settembre, l’operazione “Mare sicuro” che vedrà coinvolte Capitaneria di Porto e Guardia Costiera  nel delicato compito di vigilanza sulle attività dei fruitori del mare e di tutore dell’ordine in caso di comportamenti pericolosi o illeciti. L’operazione, annualmente coordinata e supervisionata a livello nazionale dal Comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, è gestita a livello regionale dalla Direzioni marittima di Palermo e, in ambito strettamente locale, dagli uffici periferici della Capitaneria di Porto fino al livello di Ufficio locale marittimo. Dell'avvio della campagna si è parlato stamane, nel corso della conferenza stampa condotta dal comandante in seconda della Capitaneria di Porto, il capitano di fregata Diego Tomat. Il personale della Guardia Costiera sarà presente capillarmente, per tutta la stagione estiva, sulle spiagge e nei luoghi dove si svolge la balneazione per prevenire e, quando necessario, reprimere tutti quei comportamenti che possano pregiudicare la vita umana in mare. Saranno svolti, infatti, particolari controlli e verifiche sull’utilizzo delle moto d’acqua, dei natanti, dei kite-surf e delle altre tipologie di tavole a vela assicurandosi che questi non arrechino pericolo e disturbo ai bagnanti e si vigilerà sul rispetto, da parte delle unità da diporto, delle zone di mare riservate in via esclusiva alla balneazione. A tal proposito è stato ricordato che la fascia di rispetto, di fronte alle spiagge è di 300 metri dalla riva mentre di fronte a coste alte e rocciose la fascia riservata alla balneazione si riduce a 100 metri da terra. Il comandante Tomat ha precisato che restano in vigore le disposizioni contenute nell'ordinanza emanata lo scorso anno a cui, nei prossimi giorni, sarà dato solo qualche eventuale ritocco. Il documento è visionabile nella sezione del sito web della Guardia Costiera dedicata alla Compartimento marittimo di Trapani. Particolare attenzione sarà poi rivolta alla verifica della presenza, ove previsto, delle dotazioni di sicurezza (pattino di salvataggio, addetti al salvamento) e dei corridoi di lancio e delle boe che delimitano le acque riservate alla balneazione. Sarà controllato anche il posizionamento, a cura delle amministrazioni comunali interessate, dei cartelli di avviso sulle spiagge libere, in particolare quelle altamente frequentate, indicanti eventuali limitazioni alla balneazione sicura. L’attenzione sarà, infine, rivolta al controllo del corretto esercizio delle attività di diving non trascurando, ovviamente, il compito principale del Corpo, cioè l’attività di soccorso in mare. Anche quest'anno sarà possibile per le unità da diporto - anche quelle adibite al noleggio - ottenere il rilascio del "bollino blu" a seguito dei controlli effettuati, in via preventiva, sulle dotazioni e la documentazione richiesta per la navigazione. La fase esecutiva dell’operazione, che coinvolgerà l’intero territorio costiero del Compartimento marittimo di Trapani, si svolgerà attraverso un servizio dinamico e coordinato tra pattuglie a terra e a mare.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie