Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 08 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Alan Kurdi, individuata la nave civile su cui trascorreranno la quarantena i migranti - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Cronaca

Alan Kurdi, individuata la nave civile su cui trascorreranno la quarantena i migranti

17 Aprile 2020 08:47, di Laura Spanò
Alan Kurdi, individuata la nave civile su cui trascorreranno la quarantena i migranti
Cronaca
visite 579

E’ previsto per oggi il trasferimento dei 146 migranti che da 11 giorni sono sulla Alan Kurdi, la nave della ong tedesca Sea-eye. Dal ministero dei Trasporti si è appreso che è stata individuata la nave civile su cui trascorreranno la quarantena, si tratta di un traghetto attrezzato della flotta Cin, Compagnia italiana di navigazione, società del gruppo Onorato di cui fa parte Tirrenia.Il trasferimento dovrebbe avvenire davanti alle coste della Sicilia a largo delle coste palermitane  dove la Alan Kurdi è all’ancora da domenica pomeriggio
Ad occuparsi dei migranti in quarantena, sarà la Croce Rossa Italiana che provvederà «all'assistenza alloggiativa e alla sorveglianza sanitaria delle persone soccorse in mare dalla nave Alan Kurdi».
Non si conosce la procedura che verrà adottata invece per l’equipaggio della Alan Kurdi; che potrebbe trascorrere con ogni probabilità la quarantena ma a bordo della propria nave.
Sulla Alan Kurdi ci sono 146 migranti, quattro in meno di quelli che il 6 aprile scorso erano stati salvati nel Mediterraneo centrale in due diverse operazioni a distanza di poche ore l’una dall’altra. Tre migranti, l'altra notte erano stati portati a Palermo da motovedette della Guardia costiera per problemi di salute, un ragazzo di 24 anni aveva tentato il suicidio, mentre un quarto migrante era  sbarcato, sempre per problemi medici, una settimana fa.
La nave praticamente vaga in mare ormai da 11 giorni prima tra Lampedusa e Malta poi è risalita lungo le coste trapanesi poi si è posizionata a largo delle coste palermitane in attesa.  La soluzione per la Alan Kurdi passa anche da trattative con il governo di Berlino, visto che sia la nave sia l’Ong sono tedesche e che i migranti come ultima destinazione dovrebbero avere proprio la Germania.
Resta da risolvere la situazione della Aita Mari della Ong basca Salvamento Maritimo Humanitario, che durante il trasferimento da Siracusa alla Spagna lo scorso lunedì ha dovuto cambiare rotta per soccorrere un gommone con 43 migranti a bordo. La nave, che non ha a bordo né soccorritori né personale medico visto che non era in missione di soccorso quando è salpata, si trova a sud di Lampedusa in attesa di un porto sicuro, con a bordo ancora 36 migranti dopo che 8 migranti  nei giorni scorsi sono stati sbarcati con tre diversi interventi, dalla Guardia costiera per problemi di salute e trasferiti a terra.
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings