Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 26 Maggio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Amministrare i Beni di Mafia - Trapani Oggi

0 Commenti

6

2

1

0

3

Testo

Stampa

Senza categoria

Amministrare i Beni di Mafia

20 Dicembre 2010 11:14, di Niki Mazara
Amministrare i Beni di Mafia
Senza categoria
visite 216

Palermo, 20 dicembre 2010-  Cerimonia conclusiva al Collegio San Rocco di Palermo (sede della facoltà di Scienze Politiche) per il corso d’alta formazione in amministrazione e destinazione dei beni confiscati. Il corso è stato organizzato dal Dipartimento di studi europei e della integrazione internazionale. Alla cerimonia conclusiva hanno partecipato, tra gli altri, Dario Caputo dell’Agenzia nazionale per i beni confiscati, Silvana Saguto del Tribunale di Palermo e Gaetano Paci della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Il corso, al quale hanno partecipato 60 allievi, ha fatto seguito al Master universitario per «esperti in politiche per la legalità e lo sviluppo nell’are del Mediterraneo», il cui direttore è stato Salvatore Costantino, ordinario di sociologia giuridica, della devianza e mutamento sociale. «La formazione è alla base di qualsiasi idea di sviluppo - ha detto Costantino - ecco perché è necessario ora recuperare forza e volontà per uno sviluppo concreto legato al territorio». Durante il corso, durato da ottobre e sino a qualche giorno addietro, ad alternarsi come docenti sono stati magistrati ma anche amministratori giudiziari che hanno “illustrato” i casi concreti di gestione. Come l’avvocato Cappellano Seminara, che tra gli altri beni, amministra la «Suvignano srl» in Toscana, un’azienda agricola di 713 ettari, le cui quote sono state sequestrate nel 1996 al palermitano Vincenzo Piazza, immobiliarista di cosa nostra, e, confiscate in via definitiva nel 2007. Partner del corso sono stati: l’Ordine dei commercialisti di Palermo, il Consiglio dell’ordine degli avvocati di Palermo, l’Assessorato regionale alle attività produttive, l’Ircac, la «Fondazione Milillo», la Cgil Sicilia, la Cna Sicilia e Palermo, la Fondazione «Giovanni e Francesca Falcone», la Camera di Commercio, la Confcommercio, la Confesercenti, la Policentro, la Lega regionale delle cooperative, il Consorzio Ulisse. Nella foto (da sinistra): Dario Caputo, Giovanni Fiandaca, Silvana Saguto, Nicola Tarantino, Costantino Visconti e Salvatore Costantino.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings