Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 04 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Amministrative, il TAR deciderà in ottobre su ricorsi di FI e PD - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

2

2

3

Testo

Stampa

Politica
Trapani

Amministrative, il TAR deciderà in ottobre su ricorsi di FI e PD

07 Agosto 2017 11:12, di Redazione
Amministrative, il TAR deciderà in ottobre su ricorsi di FI e PD
Politica
visite 306

Dovrebbe pronunciarsi il prossimo 5 ottobre il TAR di Palermo, chiamato a decidere sui ricorsi presentati da Forza Italia e dal PD sulle elezioni amministrative dello scorso 11 giugno a Trapani. I due partiti ritengono che vi siano le condizioni per insediare il Consiglio comunale e, per i Democratici, anche per proclamare il loro candidato, Piero Savona, nuovo sindaco. Attualmente il Comune è commissariato e affidato all’ex magistrato Francesco Messineo e al suo vice Salvatore Buscemi. Tutto verte sul secondo turno svoltosi con il solo Savona, dopo il ritiro dal ballottaggio di Girolamo Fazio. Il candidato del PD avrebbe dovuto superare ben due quorum: il primo riguardante l’affluenza alle urne - che doveva essere del 50% 1 degli aventi diritto al voto - e il secondo legato al dover ottenere almeno il 25% delle preferenze degli aventi diritto al voto. Dato che nessuno dei due quorum è stato raggiunto nel secondo turno, l’ufficio elettorale non ha proceduto alla proclamazione del sindaco e del Consiglio comunale. Nei ricorsi Forza Italia e PD contestano il mancato insediamento della nuova assemblea consiliare e chiedono al TAR di aprire la strada, in punto di diritto, per il nuovo Consiglio. Il commissario straordinario Messineo rimarrà in carica fino alla prima scadenza elettorale utile che è prevista per la primavera del 2018, quando a votare andranno altri Comuni della provincia e del territorio siciliano. All’Assemblea regionale siciliana c’è anche una proposta, tra gli altri, del deputato regionale del Pd Paolo Ruggirello che punta ad accorpare il voto per il Comune di Trapani con quello per il rinnovo dell’Ars. L’accoglimento del ricorso del Pd consentirebbe di ribaltare l’esito del secondo turno con la proclamazione del nuovo sindaco o con la possibilità di dar vita ad un nuovo ballottaggio.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings