Trapani Oggi

Amministrazione comunale assente nei quartieri Sant'Alberto e Fontanelle, la denuncia di Giovanni Parisi - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Amministrazione comunale assente nei quartieri Sant'Alberto e Fontanelle, la denuncia di Giovanni Parisi

21 Febbraio 2017 15:09, di Redazione
visite 1111

"Tutte le richieste dei cittadini dei quartieri Sant'Alberto e Fontanelle, singoli o organizzati in associazioni e comitati, avanzate all'amministrazi...

"Tutte le richieste dei cittadini dei quartieri Sant'Alberto e Fontanelle, singoli o organizzati in associazioni e comitati, avanzate all'amministrazione comunale sono cadute nel vuoto". Così commenta Giovanni Parisi, presidente del Comitato spontaneo dei due quartieri cittadini che prosegue: "Ogni nostra richiesta per interventi, anche minimi, è stata ignorata o, il più delle volte, evasa in grande ritardo o solo in parte. Anche la nostra disponibilità di collaborazione civica è stata ignorata da questa amministrazione". Parisi sottolinea come "il centro intitolato a Nino Via continua a rimanere inutilizzato sebbene in questi anni l'amministrazione Damiano abbia dato indicazioni sempre diverse sull'uso dell'immobile: prima centro per gli anziani, poi centro di aggregazione dell'infanzia, dopo ancora non si capisce bene cos'altro. Solo parole ma di concreto nulla, nonostante una precisa richiesta da parte del Comitato di utilizzare il centro a fini sociali". Il presidente del Comitato dei quartieri Sant'Alberto e Fontanelle ricorda come "i campetti di viale Marche continuano ad essere abbandonati ed incustoditi, alla mercé dei vandali, le ville comunali di viale Marche e viale Umbria hanno avuto lo stesso destino e sono ormai ridotte a discariche, del bando ministeriale per la rivalutazione del quartiere non si è saputo più niente, solo propaganda, e le segnalazioni che abbiamo inoltrato in questi anni non hanno trovato riscontro a parte qualche piccolo intervento di pulizia e la potatura a macchia di leopardo di alcune piante". "Per riparare una buca in via Federico de Roberti, nei pressi dell'Ufficio Postale - sottolinea Parisi - sono passati tre anni. Il comitato, alcuni suoi componenti e io stesso ci siamo ripetutamente esposti per avanzare legittime richieste di attenzione per due quartieri, spesso lasciati ai margini delle decisioni amministrative. Questa classe politica e "dirigente" (anche se non si capisce in quale direzione abbiano scelto di andare in questi anni, se non verso lo sfascio assoluto) ha dimenticato che in questi quartieri vivono migliaia di cittadini trapanesi con le loro famiglie, i loro figli, e che sono portatori di bisogni, esigenze, aspirazioni che non hanno mai trovato ascolto. Le istituzioni, duole dirlo, sono state assenti; la politica latitante, salvo che in occasione della raccolta del consenso e del voto". Il Comitato dei quartieri - prosegue Parisi - boccia l'azione di questo sindaco, senza possibilità di appello, e con lui la gran parte di questo Consiglio comunale che ha fatto veramente troppo poco per le aree più disagiate della città. Gli atti ispettivi dei pochi consiglieri che attivamente hanno segnalato disfunzioni e chiesto interventi non hanno ottenuto riscontro o sono state date risposte adeguate e soddisfacenti. Chiediamo solo che vengano rispettati i diritti più elementari di cittadinanza; chiediamo che i quartieri Sant'Alberto e Fontanelle prendano vita, che vengano riqualificati anche con la presenza uffici, attività commerciali, attraverso incentivi o interventi urbanistici. Chiediamo uno slancio di fantasia, chiediamo impegno e applicazione. Ma non li chiediamo più a questa amministrazione - conclude il presidente - a questa amministrazione non chiediamo più niente. Aspettiamo solo il momento che vadano a casa. A non rivederci!".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie