Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 06 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Anche a San Vito gli operatori chiudono - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
San Vito Lo Capo

Anche a San Vito gli operatori chiudono

29 Aprile 2020 12:54, di Redazione
Anche a San Vito gli operatori chiudono
Attualità
visite 2502

La protesta si espande a macchia d'olio e questa mattina 155 operatori economici del territorio di Macari, Castelluzzo e San Vito Lo Capo hanno consegnato le chiavi delle loro attività al sindaco Giuseppe Peraino, aderendo alla manifestazione “Risorgiamo Italia”, lanciata a livello nazionale per manifestare “preoccupazione e grande incertezza per il futuro e delusione per le azioni del Governo ritenute tardive ed insufficienti”.  
Questo è un segnale forte- ha detto il sindaco Giuseppe Peraino- da parte di una  comunità di persone perbene, che negli anni ha investito nel turismo, oggi si trova letteralmente in ginocchio per mancanza di liquidità. Purtroppo- ha aggiunto- i provvedimenti del Governo Nazionale  non hanno dato la giusta attenzione alle problematiche del turismo, che è un’economia molto fragile, e non hanno stabilito delle regole con l’occhio rivolto alle varie realtà regionali. Credo che la Sicilia, per i casi di positività al Coronovaris fino ad ora riscontrati, poteva ed ha bisogno di riaprire, anche se gradualmente, nel rispetto delle regole necessarie per la salvaguardia della salute. Questo è un segnale forte – ha ribadito il sindaco- che viene da questa comunità che ha rappresentato il 45% delle presenze turistiche della provincia di Trapani ed era una delle economie più floride della nostra terra di Sicilia che non può rimanere in ginocchio. Ha bisogno, lentamente, di riprendere il suo percorso. L’amministrazione comunale sarà a fianco dei nostri operatori che stanno vivendo questo momento di grande difficoltà. Mi auguro che questo nostro messaggio, assieme a quello di tante realtà, arrivi a chi, in questo momento,  ha l’onere di governare questo nostro Paese  che è in grave crisi, augurandoci che il buon senso possa portare a rivedere certe posizioni per garantire a tutti di riprendere un’attività economica, fondamentale per la sopravvivenza”.Tra le 155  attività sanvitesi che hanno aderito alla manifestazione, b&b, hotel, pizzerie, ristoranti, gelaterie, bar, panifici, attività di noleggio  e di affittacamere, stabilimenti balneari, pescherie, agenzie di viaggi, negozi di abbigliamento e di generi alimentari, paninerie e  parrucchieri.  

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings