Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 28 Marzo 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Anche l'Ascoli si inchina alla legge del Provinciale ed il Trapani è quarto in classifica - Trapani Oggi

0 Commenti

6

0

2

1

0

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Anche l'Ascoli si inchina alla legge del Provinciale ed il Trapani è quarto in classifica

16 Aprile 2016 17:25, di Salvatore Morselli
Anche l'Ascoli si inchina alla legge del Provinciale ed il Trapani è quarto in classifica
Sport
visite 266

Anche l’Ascoli si inchina al Trapani che ottiene la ottava vittoria nelle ultime dieci gare e vola al quarto posto in classifica, a mano uno dalla terza, il Bari. Con 59 punti, inoltre, i granata battono il loro record di punti in serie B. Una partita vinta con il cuore, in un’alternanza di reti e di emozioni che hanno visto gli ospiti agguantare sempre i granata che cercavano la vittoria e, inoltre, fallire in un paio di occasioni il gol che poteva mettere ko i granata. Ma quest’anno alla squadra di Cosmi va tutto bene e di questo chiaramente ne sono contenti tifosi e giocatori granata. Tornando alla gara con l’Ascoli, va da dire che alla stessa va concesso l’onore delle armi, avendo la squadra di Mangia interpretato al meglio la partita ma, avendo, di contro,una stagione da dimenticare. Per i granata, ripetiamo, partita sofferta e vittoria voluta. Da domani si pensa già al turno infrasettimanale di Avellino, trasferta che interromperà la serie di tre turni casalinghi ( poi con Cesena e Novara, di fatto match spareggio per i play off). Al suo ingresso in campo Serse Cosmi viene salutato da un coro dei tifosi che inneggiano al suo nome. Poi è partita con i granata che scelgono il 4-3-1- 2 con Nizzetto a supporto di Citro e Petkovic e gli ospiti nel loro abituale schema votato alla difesa, un 4-5-1 con Cacia unica punta che al 4’ ha una facile palla gol ma lo stesso giocatore bianconero è sorpreso di come la sfera gli sia arrivata sui piedi e calcia debole con Nicolas che para. Il Trapani risponde al 14’ con una punizione liftata di Scozzarella appena fuori area, Lanni devia in angolo. Sugli sviluppi (15), stacco di testa di Pagliarulo e palla in rete. Due ottime azioni granata tra il 20 ed il 21’, la prima resa vana da un fuori gioco e la seconda da un passaggio in più di Barillà che invece di andare al tiro cerca di servire Citro.Al 23’ Eramo serve Petkovic in area ascolana, stop e girata del granata, Lanni salva in angolo, Dalla bandierina palla in area per Scognamiglio, stacco imperioso di testa di poco alto. Il Trapani cresce, Citro rimetta al centro ( 24’), la sfera su cui Barillà è anticipato di un nulla da Lanni. Al 30’ Pagliarulo in area ospite elude fuorigioco, Lanni gli frana addosso, per Pairetto è rigore ed ammonizione del portiere. Dal dischetto, Citro si fa respingere la palla dal portiere avversario, ma è lesto a ribadire la sfera in rete raddoppiando con la sua dodicesima realizzazione in stagione. Lo stesso Citro al 36’ va all’impatto con la sfera servitagli da Barillà, ma la sfiora solamente. Al 37’ contatto in area del Trapani tra Pagliarulo e Cacia, il centravanti va per terra e Pairetto fischia il rigore che lo stesso Cacia trasforma. Passano due minuti e l’Ascoli raddoppia con un tiro da fuori area di Altobelli su cui Nicolas devia la palla sotto la traversa e quindi in rete. L’ Ascoli insiste ed al 41’ Addae da fuori area va vicino al terzo gol, ma la palla si stampa sulla traversa. Cosmi si agita in panchina e richiama i suoi ad una maggiore concentrazione. Con il risultato di parità si va negli spogliatoi. Nella ripresa la prima azione di rilievo è del Trapani che al 50’ va al tiro con Nizzetto, ma la palla è debole e Lanni para. Ppoi al 52’ è Citro ad impegnare il portiere ascolano incrociando su un cross da sinistra, ma Lanni c’è. Quindi al 54’ è Nizzetto che si incunea in area ospite, tiro su cui libera la difesa bianconera.Al 56’ il Trapani perde palla nella tre quarti avversaria, contropiede dell’Ascoli che in tre contro due non riesce ad andare al tiro con Barillà che salva. Mangia si gioca il tutto per tutto, mette dentro Petagna, una punta, e richiama Orsolini, un centrocampista. Al 58’ Petkovic pennella un ottimo pallone nell’area di porta, Erano e Citro vanno sulla palla a botta sicura, Lanni devia in angolo. Al 69’ Cacia impegna Nicolas con una semigirata in area su cross di Petagna, palla in angolo. Cosmi effettua allora il suo primo cambio, mette dentro Montalto e richiama a sé Citro puntando su un attacco più fisico che mobile. Ed i fatti gli danno ragione poiché lo stesso giocatore neo entrato stoppa palla in area, si gira e fulmina Lanni riportando i granata avanti. Il tempo di gioire a Cacia va per le terrev con mestoere su contatto con Pagliarulo. Rigore, il secondo, per l’Ascoli. Cacia mette dentro poi provoca la curva di casa e si prende il cartellino giallo. Il Trapani accusa il colpo e Petagna al 75’ è solo davanti a Nicolas che con la mano di richiamo salva la sua porta dal quarto gol. All’82’ il Trapani mette ancora una volta il muso davanti con Nizzetto che appena in area sferra un fendente su cui nulla può Lanni. Mangia si gioca il tutto per tutto e manda in campo una terza punta, Perez, al posto di Altobelli. Poi Addae colpisce a centro campo Montalto, rosso diretto, Ascoli in dieci. Cosmi chiede ai suoi di ragionare, di non sprecare palloni ed evitare le ripartenze dell’Ascoli. Finisce con la vittoria del Trapani che va a salutare la curva granata che continua a sognare. Trapani – Ascoli 4-3 Trapani: (4-3-1-2) Nicolas 7, Perticone 6,5, Pagliarulo 7, Scognamiglio 7, Eramo 6,5, Nizzetto 7 (89’ Raffaello sv), Scozzarella 6,5, Rizzato 6,5, Barillà 6,5, Citro 6,5 (70’ Montalto 7) Petkovic 7. A disposizione Fulignati, Camigliano, Pastore, Accardi, Ciaramitaro, Raffaello, Cavagna, Montalto, Torregrossa all.re Cosmi Ascoli: (4-5-1) Lanni 6,5, Cinaglia 5,5, Canini 5,5, Mitrea 5, Dimarco 5, Orsolini 5,5 (57’ Petagna 5), Addae 4,5, Altobelli 6 (84’ Perez sv), Carpani 5 (92’De Grazia sv), Jankto 5,5, Cacia,5  A disposizione Svedkauskas, Milanovic, Mengoni, Del Fabro, Pecorini, De Grazia, Parlati, Petagna, Perez all.re Mangia Arbitro: Pairetto di Nichelino 6, assistenti Bottegoni di Terni e Rocca di Vibo Valentia; quarto uomo Guccini di Albano Laziale Reti. Al 15’ Pagliarulo, al 30’ Citro, al 37’ Cacia(rig.), 39’ Altobelli, 71’ Montalto, al 74’ Cacia (rig.), 81’ Nizzetto Note: spettatori 5799 per un incasso di € 51.046 recupero 1/4 angoli espulso Addae all’ 85’ ammoniti Scozzarella. Pagliarulo, per il Trapani, Lanni, Carpani, Cinaglia, Dimarco per l’Ascoli.

© Riproduzione riservata

Commenti
Anche l'Ascoli si inchina alla legge del Provinciale ed il Trapani è quarto in classifica
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie
Change privacy settings