Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 31 Ottobre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Anziano rapinato nella sua abitazione, fermati due giovani - Trapani Oggi

0 Commenti

19

2

0

1

1

Testo

Stampa

Cronaca
Mazara del Vallo

Anziano rapinato nella sua abitazione, fermati due giovani

01 Aprile 2015 09:17, di Ornella Fulco
Anziano rapinato nella sua abitazione, fermati due giovani
Cronaca
visite 985

Si sono introdotti nella sua abitazione lo hanno rapinato. E' accaduto ieri ad un pensionato mazarese di 84 anni, sorpreso da due giovani mentre riposava nel proprio letto dopo il pranzo. Uno dei due lo ha bloccato disteso sul letto e, dopo avergli sferrato alcuni pugni sul petto, gli ha sfilato violentemente tre anelli d’oro che l'anziano portava all’anulare della mano sinistra, tanto da causargli delle lesioni. Non contento, si è anche impossessato di un telefono cellulare mentre il complice si è introdotto nella camera da letto attigua dove ha rubato alcuni piccoli monili in oro. Ad identificare Damiano Aliseo, 23 anni, e Francesco Asaro, 26 anni, come gli autori della rapina sono stati gli uomini del locale Commissariato di Polizia subito dopo aver ricevuto la segnalazione di quanto era avvenuto. I due giovani, entrambi di Mazara del Vallo, hanno a loro carico diversi precedenti per reati contro il patrimonio. L’attività di ricerca condotta sul territorio ha consentito di rintracciarli in via Sebastiano Nicastro, mentre erano intenti a compiere un furto. Infatti, mentre Aliseo faceva da "palo", Asaro si era introdotto nell’abitazione di un mazarese di 56 anni. Gli agenti hanno bloccato e arrestato per rapina aggravata in concorso e furto in abitazione in concorso Damiano Aliseo mentre Francesco Asaro è riuscito, dopo aver abbandonato la refurtiva, a fuggire a piedi e a far perdere momentaneamente le proprie tracce. Le ricerche sono proseguite e, nella prima serata, anche Asaro, peraltro già sottoposto alla misura della semidetenzione, è stato rintracciato e arrestato. Per Aliseo, sottoposto attualmente alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, è scattata anche la denuncia all'Autorità giudiziaria per inosservanza delle prescrizioni relative alla misura di prevenzione. Dopo le formalità di rito i due sono stati trasferiti alla Casa circondariale di Trapani, in attesa della convalida dell’arresto.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings