Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 17 Luglio 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Approvate le variazioni di bilancio, tagli a Luglio Musicale e "Fardelliana" a favore dei Servizi sociali - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

1

0

Testo

Stampa

barraco
Politica
Trapani

Approvate le variazioni di bilancio, tagli a Luglio Musicale e "Fardelliana" a favore dei Servizi sociali

02 Dicembre 2016 17:46, di Redazione
Approvate le variazioni di bilancio, tagli a Luglio Musicale e "Fardelliana" a favore dei Servizi sociali
Politica
visite 204

Con 11 voti a favore, uno contrario e 6 astenuti il Consiglio comunale ha apportato corpose modifiche alle variazioni di bilancio presentate dall’amministrazione Damiano. I previsti tagli ai Servizi sociali sono stati mitigati a scapito di altri capitoli, in particolare riducendo le risorse originariamente previste per il Luglio Musicale Trapanese e la Biblioteca "Fardelliana". Nel primo caso lo stanziamento iniziale di 430 mila euro è stato ridotto a 230 mila euro mentre la dotazione della "Fardelliana" è passata dai 440 mila iniziali a 110 mila euro. Ridotto di 200 mila euro anche il capitolo relativo alle funzioni istituzionali del Consiglio comunale. I 730 mila euro recuperati saranno destinati a coprire le spese per il trasporto disabili, l'assistenza domiciliare agli anziani ed ai disabili, e a progetti per le fasce deboli della popolazione. Un maxi emendamento - proposto dal capogruppo del PD Enzo Abbruscato - che ha anche ripristinato il servizio di trasporto gratuito degli studenti delle frazioni. Abbruscato ha voluto motivare la riduzione dei fondi per il Luglio e la Biblioteca: “Quelli per il Luglio saranno ripristinati con il bilancio del 2017, mentre la Fardelliana riceverà un contributo dalla Regione non ancora quantificabile ma, comunque, ripristinabile, anch’esso, con il bilancio 2017. Scelte, quest’ultime, dolorose ma necessarie ad avviso del Consiglio comunale, che ha ravvisato delle priorità di carattere sociale e che non compromettono l’attività del Luglio e della Biblioteca”. Nel maxiemendamento sono stati incrementati i fondi per la mensa scolastica - che nelle scuole a tempo pieno è obbligatoria - e per le esenzioni ed agevolazioni TARI per i meno abbienti. “Sono convinto – ha concluso Abbruscato – che quanto fatto era un obbligo morale nei confronti dei cittadini tutti e per la dignità dei destinatari delle modifiche apportate e votate dall’aula a maggioranza, anche in considerazione del fatto che avremmo consegnato all’amministrazione comunale che verrà, a maggio 2017 si vota, una situazione di impasse non modificabile, almeno fino all’approvazione del bilancio 2017, cioè fino al mese di luglio”. Durissimo il commento del consigliere del Psi Domenico Ferrante che ha criticato le variazioni presentate dall’amministrazione: “Scelte sbagliate e, forse, anche contro legge perché azzeravano e tagliavano servizi essenziali ed obbligatori che avrebbero portato alla reazione dei cittadini, anche con ricorsi e contenziosi. Ma ciò che ha lasciato tutti esterrefatti è stata la notizia che il dirigente del settore Servizi sociali non era a conoscenza delle scelte dell’amministrazione riguardanti soprattutto il suo settore. Il dottore Guarano ha affermato in aula che non conosceva l’atto deliberativo. Era infatti un delibera pirandelliana”. Ferrante ha anche fatto riferimento all'ormai ex assessore Michele Cavarretta che si è dimesso proprio perchè non condivideva i tagli previsti per oltre un milione di euro. Il maxi emendamento consiliare ha recuperato 730 mila euro. La decisione di ridurre le dotazioni al Luglio Musicale e alla "Fardelliana" non hanno mancato di provocare reazioni tra cui quella del consigliere delegato dell'Ente, Giovanni De Santis: "Pensavamo che il nostro buon lavoro fosse riconosciuto ma dimenticavamo che certa politica non ama il buon lavoro e il Consiglio comunale di Trapani lo ha dimostrato, dimezzando, con un vergognoso atto proditorio, durante le variazioni di bilancio, la dotazione finanziaria dell'Ente. La scusa? - prosegue De Santis - Sempre la solita accampata dal consigliere Vincenzo Abbruscato, aspirante sindaco e principale artefice di quest'attentato alla cultura e all'economia cittadina: togliere al teatro per dare ai Servizi sociali. Ci chiediamo perché, invece di togliere al teatro denaro che produce cultura, posti di lavoro e immagine per la città, Abbruscato e soci (vedasi scheda di chi ha votato a favore del taglio) non abbiano pensato di rinunciare ai denari improduttivi con i quali la collettività pagherà i gettoni di presenza che serviranno per fare campare il teatrino della loro politica fino alle prossime elezioni". De Santis ha ringraziato il consigliere del PD Ninni Passalacqua "che, come sempre, con coerenza e passione, ha difeso le ragioni della cultura, della civiltà e del futuro delle nuove generazioni".

© Riproduzione riservata

Commenti
Approvate le variazioni di bilancio, tagli a Luglio Musicale e "Fardelliana" a favore dei Servizi sociali
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie