Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 19 Aprile 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Approvato bilancio di previsione 2012 - Trapani Oggi

0 Commenti

6

0

2

1

0

Testo

Stampa

Trapani

Approvato bilancio di previsione 2012

31 Dicembre 2012 15:20, di Salvatore Morselli
Approvato bilancio di previsione 2012
visite 290

Un bilancio di previsione approvato a tre giorni dalla chiusura dell'anno è un paradosso, ma in politica succede ed è successo a Valderice. Infatti si è dovuto attendere venerdì 28 dicembre per approvare l'im portante strumento finanziario, passato all’unanimità in consiglio che ha approvato nel contempo il pluriennale 2012-2014. Sono state necessarie ben 16 ore di attività consiliare per chiudere la questione. Puntuale, un duro documento dell'opposizione e del capogruppo del Pd Francesco Cicala che in una nota sottolinea come il documento sia approdato in Consiglio,"solo dopo l’intervento sostitutivo alla giunta comunale del commissario ad acta e le osservazioni da parte della Corte dei Conti che già ad inizio 2012 invitava l’amministrazione Iovino ad approvare il documento contabile in tempi celeri. La seduta si era aperta con l’approvazione degli atti propedeutici al Bilancio e la condivisione dell’aula di un ordine del giorno proposto da PD e PDl che impegna l’amministrazione guidata dal Sindaco Iovino a:1 - rimodulare l’intervento inerente il personale per far si che si possano individuare risorse per circa € 65.000 in favore del “fondo unico per il precariato”;2 – approvare il bilancio di previsione 2013 entro il 31.03.2012 che permetterebbe di liberare altre risorse dal “fondo di riserva” per circa € 50.000,00 ed avere maggiore contezza di quanto potrebbe rimanere in più ai comuni dalla compensazione tra Stato ed Enti locali circa l’IMU. L’approvazione di questo ordine del giorno - scrive Cicala- sommato all’emendamento tecnico, (proposto e condiviso all’unanimità dai consiglieri presenti) che individua altri € 100.000,00 da destinare alla prosecuzione dei contratti del bacino dei precari del nostro ente è stato quanto possibile in un bilancio al secco di risorse disponibili e che sforerà il Patto di Stabilità per diverse centinaia di migliaia di euro così come annunciato dallo stesso Sindaco Iovino e confermato dalla Responsabile ai servizi finanziari. Per tutta la legislatura il Partito Democratico si è fatto portavoce ed ha stimolato il Sindaco Iovino ad attuare una politica di rigore finanziario e contenimento di spesa pubblica per mantenere il linea con quanto previsto dalla normativa vigente i nostri conti. Il Sindaco e la sua giunta invece, non curante degli indirizzi ricevuti, - accusa il capogruppo del Pd- ha continuato a mantenere inalterati i propri privilegi, non rinunciando all’indennità, e sperperando denaro pubblico con esperti e consulenti, affidando ad imprese lavori che potevano essere svolti da dipendenti comunali. Il gruppo del Partito Democratico in consiglio ha già protocollato la rinuncia ai gettoni di presenza ed abbiamo fatto tutto quanto era nelle nostre possibilità per dare un segnale di speranza alla nostra comunità e mantenere in ordine i conti. Mi auguro sino all’ultimo - conclude Francesco Ciacala- che il Sindaco e la Giunta facciano la propria parte rinunciando anche loro ai propri emolumenti raccogliendo così il nostro invito formulato con un apposito ordine del giorno approvato alcuni giorni fa dal Consiglio Comunale. I consiglieri presenti, tuttavia, pur non condividendo le scelte adottate dal Sindaco Iovino, hanno approvato per senso di responsabilità politica lo strumento finanziario al solo fine di non arrecare ulteriori danni ai lavoratori ed all’Ente.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings