Trapani Oggi

Arrestato da carabinieri e polizia presunto autore omicidio Salvatore Martino [VIDEO] - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Arrestato da carabinieri e polizia presunto autore omicidio Salvatore Martino [VIDEO]

06 Maggio 2022 07:32, di Laura Spanò
visite 4995

Dopo cinque mesi di indagini in manette un giovane all'epoca minorenne

Assicurato alla giustizia dopo cinque mesi di indagini il presunto autore dell'omicidio di Salvatore Martino 37 anni (nella foto di copertina), trovato morto il 26 dicembre scorso nelle campagne di contrada Pegno. Un omicidio commesso per futili motivi. L'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale dei Minorenni di Palermo, su richiesta della Procura della Repubblica, è stata eseguita congiuntamente dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani e dagli Agenti della Squadra Mobile di Trapani.

La misura è stata eseguita nei confronti di un giovane trapanese, ancora minorenne all’epoca dei fatti, gravemente indiziato dell’omicidio di Salvatore Martino, il cui cadavere è stato rinvenuto lo scorso 26 dicembre 2021, all’interno di un modulo abitativo di sua proprietà sito nella Contrada Pegno nel Comune di Erice.

Carabinieri e Polizia, coordinati dai Pubblici Ministeri della Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Palermo, hanno intrapreso in modo congiunto, complesse indagini anche di tipo tecnico, tra cui la minuziosa analisi e l’attenta comparazione delle immagini estrapolate da molteplici sistemi di video sorveglianza e dei tabulati telefonici. "Queste indagini - scrivono gli investigatori - sono stati ulteriormente confermati dalle tracce biologiche rinvenute sulla scena criminis".

Fondamentale anche il contributo di alcuni cittadini che,  con le loro testimonianze, hanno fornito importanti elementi indiziari. La certosina e gravosa ricostruzione logico giuridica effettuata dai Pubblici Ministeri inquirenti ha condotto poi all’emissione del provvedimento cautelare. Sulla base delle risultanze investigative, l’indagato e la vittima si sarebbero recati insieme presso il prefabbricato di quest’ultima per consumare dello stupefacente comprato poco prima. Nel corso della nottata, sarebbe scoppiata tra i due una violenta lite per futili motivi nel corso della quale il giovane avrebbe colpito ripetutamente la vittima fino a causarne il decesso.

A conclusione delle formalità di rito, il giovane arrestato è stato condotto presso l’Istituto per Minori – Complesso Malaspina- di Palermo.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie