Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 28 Febbraio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Arrivano i risarcimenti per i medici specializzandi - Trapani Oggi

0 Commenti

4

0

1

1

1

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Arrivano i risarcimenti per i medici specializzandi

24 Settembre 2014 11:49, di Ornella Fulco
Arrivano i risarcimenti per i medici specializzandi
Attualità
visite 371

Una voragine di circa 4 miliardi di euro potrebbe aprirsi nei conti pubblici italiani. Questo il risultato dei calcoli effettuati, nelle scorse settimane, da Consulcesi, organismo che - dal 1982 - promuove azioni legali collettive per conto dei medici, nell’eventualità che tutti i 120mila dottori che si sono specializzati tra il 1982 e il 1991 e tra il 1994 e il 2006 facciano valere, in sede giudiziale, il proprio diritto a ottenere remunerazione, contributi e interessi legali per tutto il periodo di studi post-laurea come previsto da direttive europee adottate tra il 1975 e il 1982. Se ne parlerà anche a Trapani, domani, alle 11.30 all'hotel Crystal, nel corso di una conferenza convocata da Consulcesi, a cui parteciperanno anche rappresentanti dell'Ordine dei Medici di Trapani, sul tema “Restituzioni milionarie ai medici specialisti e situazione normativa sui diritti dei professionisti sanitari, alla luce dei Ddl presentati di recente in Parlamento”. Saranno anche consegnati gli assegni di rimborso a decine di medici specialisti a cui non erano state pagate le borse di studio. Soltanto nel 1991, infatti, con un decreto legislativo, le direttive sono state attuate anche in Italia riconoscendo l'erogazione delle borse di studio ai medici in corso di specializzazione post laurea. Nulla, però, è andato a chi aveva seguito lo stesso percorso tra il 1982 e il 1991. Una questione ancora diversa, poi, è emersa per i medici che si sono specializzati tra il 1994 ed il 2006: in quel caso le borse di studio, ancorché erogate, non comprendevano il pagamento degli oneri previdenziali e la copertura assicurativa dei rischi professionali e degli infortuni. Di qui la decisione, presa da parte di circa 50mila dottori, di fare causa per ottenere la restituzione, con gli interessi, di emolumenti e contributi negati al momento della specializzazione. Negli ultimi anni le sentenze favorevoli si sono moltiplicate e, stando ai conteggi di Consulcesi, i giudici avrebbero - fino ad ora - riconosciuto diritti ad almeno 10mila medici per un valore di almeno 350 milioni di euro. L’ultima causa collettiva vinta riguarda decine di medici siciliani: il Tribunale di Catania ha riconosciuto rimborsi pari a 7 milioni di euro. Per sanare, almeno in parte, la situazione ed evitare di sottoporre le casse dello Stato ad un notevolissimo esborso, è stato presentato, di recente, un disegno di legge, primo firmatario il senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri, che prevede un indennizzo forfettario di 13mila euro per ciascun anno della Scuola di specializzazione universitaria frequentata. Resta da vedere se la legge andrà in porto ma, nel frattempo, la certezza è che nei prossimi mesi saranno pronunciate nuove sentenze relative a giudizi che coinvolgono circa 30mila medici.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings