Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 26 Maggio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Artigiani e commercianti esentati dalla Tari - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Politica
Paceco

Artigiani e commercianti esentati dalla Tari

01 Aprile 2020 14:02, di Redazione
Artigiani e commercianti esentati dalla Tari
Politica
visite 989

L’esenzione totale dal tributo TARI, per il periodo dal 1° marzo al 31 maggio 2020, è stata deliberata ieri sera dall’Amministrazione comunale di Paceco, come misura di sostegno agli esercizi commerciali ed alle attività artigianali che sono stati obbligati alla chiusura per effetto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.“La chiusura forzata delle attività commerciali ed artigianali ha messo l’economia locale in ginocchio. Le possibilità di un piccolo Comune come il nostro sono assai limitate – afferma il Sindaco, Giuseppe Scarcella ma abbiamo ugualmente voluto dare un segnale forte a tutte quelle imprese obbligate alla chiusura dai provvedimenti del Governo tanto duri quanto necessari. L’esenzione totale dalla TARI per tutti gli operatori coinvolti, per l’intero trimestre che va dall’1 marzo al 31 maggio del 2020 è, al momento, il massimo che possiamo fare, nella speranza di poter contare su ben maggiori risorse che - auspichiamo tutti - possano venire dallo Stato o dalla Regione. Il Comune, comunque, farà tutto quello che è nelle sue possibilità – aggiunge il Sindaco di Paceco – per sostenere ed aiutare tutti gli operatori economici nel sicuro rilancio del commercio e dell’artigianato locale”.
Quella di stare concretamente vicino ai commercianti a agli artigiani pacecoti è l’unica scelta che potevamo fare – ha aggiunto l’Assessore alle Finanze, Gianni Basiricò – e garantisco tutti che stiamo monitorando la situazione con un’attenzione straordinaria, recuperando ogni risorsa finanziaria possibile da mettere a disposizione di quanti vivono le maggiori difficoltà economiche di questa emergenza. L’esenzione dalla TARI, per ora per un trimestre, è una misura eccezionale che, però, siamo in grado di approntare, attraverso risparmi di spesa, perché il Comune di Paceco ha un bilancio sostenibile e gestito con grande scrupolo. Naturalmente, siamo pronti – conclude – ad ulteriori interventi al massimo del consentito”.
Reperendo le somme in bilancio per far fronte alle esigenze della popolazione, l’Amministrazione comunale ha valutato anche una proposta avanzata nei giorni scorsi dal consigliere comunale Marilena Cognata, relativa all’utilizzo di “una parte delle somme destinate al fondo di riserva per tutto ciò che può favorire un significativo aiuto a tutti i cittadini bisognosi ed in stato di disagio”.
 “Il sostegno alla fasce meno abbienti della popolazione – è la considerazione del Sindaco – sta già arrivando attraverso la somma di 95.863,68 euro destinata dalla Protezione civile al Comune di Paceco, con l’acquisizione di buoni spesa da utilizzare per l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità. Per il sostegno alle imprese, invece, abbiamo reperito altre somme in bilancio, riuscendo a non intaccare il fondo di riserva, poiché tale fondo - come ricordato dallo stesso consigliere comunale nella propria nota - ha finalità emergenziali, e pertanto – sottolinea il primo cittadino – deve essere immediatamente disponibile nell’eventualità di calamità naturali che prescindono da una epidemia per quanto terribile”.
Di seguito, il documento del consigliere comunale Marilena Cognata:
Oggetto: Utilizzo fondo di riserva
Egregio signor Sindaco,
l’attuale momento di crisi sanitaria che stiamo vivendo impone a tutti, ed a noi amministratori in particolare, di stringerci per raggiungere il comune scopo che è quello di uscire dalla fase terribile che stiamo vivendo. Le decisioni da adottare debbono essere, ora più che mai, improntate ad un clima di collaborazione che superi posizioni ideologiche o di parte, contrapposizioni tra maggioranza ed opposizione, che non portano a nulla se non a far perdere ulteriormente la fiducia nelle istituzioni da parte della popolazione. Nel darLe atto che in altre occasioni, vedi l’utilizzo del Poliambulatorio H24 a supporto del punto 118, suggerimenti da me avanzati hanno trovato accoglimento non pregiudizievole, mi permetto avanzare la proposta di utilizzare una parte delle somme destinate al fondo riserva per tutto ciò che può favorire un significativo aiuto a tutti i cittadini bisognosi ed in stato di disagio.
Si tratta, notoriamente, di un fondo che ha finalità emergenziali. E cosa di più emergenziale dell’attuale momento? Peraltro, a mio avviso, ma in questo La potrà confortare il parere dei funzionari, si potrebbe attingere alla somma intera e non ai dodicesimi cui saremmo costretti per la mancata approvazione del bilancio.
Avanzo questa mia proposta confidando nella sua sensibilità come uomo e nel senso di responsabilità che Le deriva dall’oneroso ruolo di Sindaco. Cordiali saluti
Paceco 24 marzo 2020
Consigliere Comunale Marilena Cognata
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings