Trapani Oggi

Asta lascia la maggioranza e passa al Pd - Trapani Oggi

Paceco | Politica

Asta lascia la maggioranza e passa al Pd

15 Ottobre 2021 15:25, di Salvatore Morselli
visite 1586

Cambia la geografia politica a Paceco

Cambia la geografia politica all' interno del consiglio comunale di Paceco dove la maggioranza, che già aveva registrato l'addio di Maria Basiricò, perde un altro componente.

Ieri sera Lorena Asta, già vice presidente del consiglio e in attesa di andare a coprire la massima carica consiliare in ossequio ad accordi pre elettorali, ha abbandonato la maggioranza che aveva portato Giuseppe Scarcella sulla poltrona di sindaco di Paceco passando all'opposizione prima, e aderendo al Partito Democratico dopo.

Nella motivazione della sua decisione Lorena Asta, dottoressa in Scienze Politiche, scrive

" Tale scelta si è resa necessaria poiché è noto che da lungo tempo in rapporti con le forze politiche coinvolte sono non soltanto incrinati ma del tutto assenti. Con entusiasmo - scrive la Asta - ho aderito e sostenuto un progetto che dopo tre anni di attività amministrativa posso definire incongruente ai principi iniziali proposti e non ha mai avuto un realizzazione caratterizzandosi invece, e purtroppo, per inadeguatezza, superficialità e mancanza di sinergia e di collaborazione,

Oltre ad esiti amministrativi ritenuti fallimentari, la sicumera delle figure istituzionali  in carica ha tanto svilito anche mio ruolo di consigliere comunale che si rende oggi impossibile la mia permanenza a sostegno dell'amministrazione. Il mio impegno politico è stato assunto innanzitutto di fronte e nei confronti della cittadinanza e tale servizio deve corrispondere ed essere mosso per il raggiungimento del bene collettivo,
Conseguentemente a quanto finora detto la sottoscritta
- conclude Lorena Asta .comunica dunque di lasciare il gruppo consiliare "Innovatori" e la maggioranza consiliare" 

Una decisione che era nell'aria, atteso che le strade tra la Asta e il sindaco Scarcella da tempo si erano divise.

Ora la maggioranza può contare su nove consiglieri e l'opposizione su sette, e non è improbabile che venga nuovamente presentata una mozione di sfiducia che, a suo tempo presentata,  venne dichiarata improponibile per una interpretazione di legge controversa.

. “ Quanto succede nella maggioranza che ha eletto Scarcella è sotto gli occhi di tutti – dice Gianfranco Reina, segretario sezionale del Pd- ed è la dimostrazione palese di quanto diciamo da sempre. Una maggioranza raccogliticcia con a capo un sindaco che non ammette confronti. Diamo il benvenuta a Lorena Asta, che già nella scorsa legislatura aveva dimostrato sensibilità per i problemi del paese. Con lei il Pd torna in consiglio dove siamo pronti a dare il nostro contributo al paese, anche se consapevoli delle difficoltà a confrontarci con chi non sente, o peggio ancora non vuol sentire”.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie