Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 05 Aprile 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Ato TP2, a rischio la raccolta di martedì - Trapani Oggi

0 Commenti

4

0

0

2

0

Testo

Stampa

Senza categoria

Ato TP2, a rischio la raccolta di martedì

09 Dicembre 2010 15:12, di Niki
Ato TP2, a rischio la raccolta di martedì
Senza categoria
visite 188

Mazara del Vallo, 9 dicembre 2010- Slitta a martedì prossimo l’annunciato sciopero da parte delle tre sigle confederali – Uil, Cgil e Cisl – che era stato deciso per domani e al quale avrebbero aderito gli operatori ecologici della “Belice Ambiente”. I rappresentanti sindacali lunedì si sono incontrati con l’amministratore unico Nicolò Maria Lisma, per avere le ultime novità da parte della Regione in merito alle somme – a titolo d’anticipazione - richieste dai singoli comuni. Già venerdì scorso i sindaci erano stati convocati al Dipartimento regionale dei rifiuti per affrontare la questione. L’amministratore unico Nicolò Maria Lisma, in via urgente, ha convocato lunedì scorso i rappresentanti sindacali. «Durante la riunione – spiega Lisma – ho illustrato l’attuale situazione che sta vivendo la società, puntando l’attenzione anche sullo spiraglio positivo che si è aperto con la Regione che potrebbe, già entro Natale, erogare le somme anticipate richieste dai singoli comuni. Ho, altresì, informato i sindacati che alcuni comuni, come Mazara del Vallo, Castelvetrano e Salemi, hanno già provveduto ad erogare ulteriore somme che ci consentiranno di pagare gli stipendi di ottobre e novembre». Il pagamento degli stipendi avverrà, però, in applicazione del decreto sulle unità territoriali (che firmò l’ex amministratore unico Francesco Truglio): le somme erogate da ogni comune serviranno per pagare solo gli stipendi degli operatori ecologici che lavorano in quel paese. Esemplificando l’applicazione del decreto: le somme versate dal Comune di Mazara del Vallo serviranno per pagare gli stipendi agli operatori in servizio a Mazara. «Provvederemo subito a pagare la mensilità di ottobre – ha detto Lisma – fra qualche giorno quella di novembre. Ma rivolgo l’ennesimo invito ai sindaci di pagare le ulteriore somme a copertura delle fatture emesse per il servizio già svolto». I sindacati hanno confermato lo sciopero per martedì prossimo e hanno pure annunciato nella riunione che lo sciopero potrebbe avvenire a “macchia di leopardo”. Cioè ad incrociare la braccia potrebbero essere gli operatori dei comuni che non hanno ancora pagato. C’è, comunque, la possibilità che lo sciopero si revochi se dalla Regione arrivano buone notizie per le somme anticipate richieste o per i pagamenti delle fatture da parte dei singoli comuni.

© Riproduzione riservata

Commenti
Ato TP2, a rischio la raccolta di martedì
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie
Change privacy settings