Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 26 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

ATO TP2, La Regione nomina Maurizio Norrito - Trapani Oggi

0 Commenti

4

3

0

2

0

Testo

Stampa

Senza categoria

ATO TP2, La Regione nomina Maurizio Norrito

18 Dicembre 2010 17:38, di Niki Mazara
ATO TP2, La Regione nomina Maurizio Norrito
Senza categoria
visite 271

Mazara del Vallo, 18 dicembre 2010:Si è insediato nel tardo pomeriggio di ieri Maurizio Norrito, nominato commissario ad acta dalla Regione per il recupero dei crediti che l’Ato Tp2 Belice Ambiente Spa vanta nei confronti degli undici comuni. Norrito, funzionario direttivo presso il Dipartimento regionale dei rifiuti, è stato nominato con decreto firmato dall’assessore regionale Giosuè Marino. Il funzionario regionale avrà il compito – secondo quanto si legge nel decreto – di recuperare i crediti che l’Autorità d’Ambito vanta nei confronti degli enti locali e dei terzi. Questo al fine di fare espletare i servizi di gestione dei rifiuti solidi urbani e di verificare eventuali responsabilità da parte di amministratori delle Autorità d’Ambito o degli enti locali per danni erariali, evitando così l’interruzione del pubblico servizio. Sempre nel decreto a Norrito vengono affidati i compiti di disporre i pagamenti ai lavoratori e ai fornitori essenziali «per il superamento della situazione di emergenza anche attraverso la costituzione di una contabilità speciale finalizzata». La nomina è avvenuta sino al 30 aprile 2011. L’Ato Tp2 “Belice Ambiente” vanta dagli undici comuni più della metà degli importi sino ad ora fatturati. Attualmente sono state emesse fatture per tre quarti dell’importo complessivo annuo necessario per l’espletamento del servizio. I singoli comuni hanno provveduto, sino ad oggi, all’erogazione di somme in acconto. «Lavoreremo in sinergia col commissario – ha detto l’amministratore unico Nicolò Maria Lisma – al quale va il mio augurio di buon lavoro. La necessità impellente sarà quella di riscuotere le somme e provvedere ai pagamenti e così dare maggiore tranquillità agli operatori e ai fornitori. I Comuni, che già stanno riscuotendo la Tia 2010, potranno così provvedere a saldare le fatture per un servizio, tra l’altro, già dalla società espletato». Intanto è ancora in discussione la questione per la Tia pregressa – dal 2005 al 2009 – quella non ancora riscossa. Per giovedì è stata convocata un’assemblea di controllo intercomunale per affrontare nuovamente la questione coi sindaci. Dalla Regione, infine, si aspetta la definizione della somma da accreditare a titolo d’anticipazione alla società d’Ambito. La richiesta dei singoli comuni e della società è stata accolta. Ora si aspetta di sapere l’entità della somma che verrà messa a disposizione.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings