Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 29 Marzo 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Badminton, i successi del 2010 - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

2

1

0

Testo

Stampa

Badminton, i successi del 2010

28 Dicembre 2010 07:58, di Niki
Badminton, i successi del 2010
visite 259

La Diesse-Mediterranea è pronta alle nuove sfide Il 2010 è stato un anno ricco di successi 27.12.2010 Cinisi (Palermo) – Nelle festività natalizie si ferma anche il badminton. Per la Diesse-Mediterranea Cinisi è tempo di bilanci. Quello del 2010 è senza dubbio positivo.Il sesto scudetto a squadre consecutivo e la partecipazione alla quinta Europe Cup, mentre per i suoi atleti sono giunti 4 titoli assoluti nazionali e 5 regionali, diverse vittorie nei circuiti nazionali di categoria senior e juniores, le medaglie d’oro, d’argento e di bronzo in giro nel mondo con la nazionale italiana del duo Greco-Traina e la storica medaglia di bronzo vinta da Erika Stich ai campionati europei master d’Irlanda.  La conferma che il “metodo Mediterranea” è quello vincente, la si è avuta quando nel mese di agosto la federazione italiana ha dato nelle mani di Csaba Hamza, la direzione tecnica delle nazionali. In pochi mesi il fondatore e l’ex allenatore della squadra campione d’Italia, sta portando oltre a Giovanni Greco e Giovanni Traina anche Rosario Maddaloni e Agnese Allegrini, a qualificarsi alle Olimpiadi che si disputeranno nel 2012 a Londra. Nel 2011 le altre squadre che partecipano al campionato di serie A, su tutte il Bc Milano, l’Acqui Badminton, l’Fz Fenice Palermo e il Bolzano, faranno di tutto per strappare il trono e lo scettro alla regina del badminton italiano, ma siamo convinti che difficilmente Stich, Izzo, Traina, Panini, Greco e company abdicheranno il titolo. Nello parole dette nello scambio di auguri avvenuto pochi giorni prima il Natale, c’è l’essenza e consapevolezza di quello che è stato e di quello che può essere ancora fatto. Da buona giocatrice esperta Erika Stick non si sbilancia, ha detto come sempre poche, ma significanti  parole. “Sono abituata alle imprese impossibili, ma questo si ottiene con sacrificio, abnegazione ed allenamento”. Giovanni Traina, che con indosso la maglietta della nazionale, è reduce dallo storico successo in Botswana, al lato del brindisi di fine d’anno ha dichiarato: “Il difficile è confermarsi, ma l’impossibile deve essere ancora fatto. Sogno il superamento del turno e la medaglia alla Europe Cup, che arricchirebbe di molto il nostro palmares. Il 2011 – ha aggiunto mentre la fidanzata Silene Zoia, l’osserva con i suoi occhioni blu pieni di soddisfazione – è un anno fondamentale per la mia carriera sportiva, con la nazionale sono ancora in corsa per una storica qualificazione olimpica e devo dare tutto me stesso. Sono l’atleta più anziano e so che non si ripeterà più”. Raggiante è il neo coach della Mediterranea Luigi Izzo, premiato a dicembre dal Coni con la medaglia di bronzo al valore atletico. Sotto la sua direzione sono arrivate tre vittorie in altrettante giornate in campionato. Sono state messe in fila nell’ordine l’Olimpia Casteldaccia, la Fz Fenice Palermo e la The Stars Palermo. “A gennaio alla ripresa del campionato ci aspetta un ciclo terribile. Il 15 ospiteremo l’Acqui Badminton, poi andremo in trasferta a Bolzano e il trittico sarà chiuso contro il Bc Milano. Le impressioni avute sino adesso – ha precisato il tecnico – sono positive. Ho visto integrarsi subito le nuove arrivate in casa Mediterranea, l’ungherese Krisztina Adam, la bulgara Dimitria Popstoykova e la padovana Silene Zoia, si sono subito calate nella parte. Era importante non perdere la concentrazione e punti”. Federica Panini nel 2010 ha raccolto tre titoli assoluti nazionali, tre regionali, la vittoria nel circuito di Acquiterme, il premio come migliore giocatrice dei playoff scudetto, diversi riconoscimenti l’ultimo ricevuto il giorno 23 dicembre dal Comune di Civitavecchia. All’ “imperatrice” del badminton abbiamo chiesto cosa si aspetta dal 2011. “Confermare quanto fatto nel 2010 è quasi impossibile. Il primo impegno è difendere i titoli negli assoluti, che si disputeranno a fine gennaio al Palabadmnton di Milano. Subito dopo ci attende la difficile impresa di andare a conquistare il settimo scudetto consecutivo. Ma sono molto scaramantica – ha precisato la civitavecchiese – dovrò insieme ai miei compagni, superare tappa dopo tappa, salire scalino dopo scalino, per poi arrivare in cima alla vetta”. Ultimo non lasciato a caso è il più giovane di tutti. Il 2010 per lui ha il sapore agrodolce. Giovanni Greco è l’unico componente della Diesse-Mediterranea, che l’anno che se ne va non ha lasciato solo bei ricordi. La sconfitta nei quarti negli assoluti e un antipatico infortunio, che lo ha fermato per diversi mesi. “Cosa mi rimane del 2010? Amareggiato per aver perso gli assoluti in singolo, ma molto contento di aver vinto il titolo nel doppio perché mi mancava! Felicissimo per lo scudetto e per aver avuto la possibilità di giocare l'Europa Cup, disputando delle belle partite! Dal 2011 mi aspetto la riconferma con Mediterranea e la possibilità di passare la fase a gironi della Champions! A livello personale spero di poter crescere ancora e fare buoni risultati con la nazionale e salire sempre più nel ranking !”. Per Giovanni Greco il primo impegno del 2011 sarà con la nazionale italiana. Infatti dal 13 al 16 gennaio volerà verso Tallin per disputare l’”Estonian International 2011". La sua permanenza in Estonia si protrarrà fino al 19 gennaio, perché invitato dalla Confederazione Europa Badminton al camp di allenamento "SOTX Team Europe 2012 "Gli assoluti – conclude - sono il primo vero obiettivo, sapete bene che voglio vincere sia il singolo che il doppio insieme al mio compagno di squadra e di nazionale Giovanni Traina. Sarà dura ma ci proverò!”.

© Riproduzione riservata

Commenti
Badminton, i successi del 2010
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie
Change privacy settings