Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 21 Novembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Birgi, nel futuro privatizzazione e "polo unico" con Palermo - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

1

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Birgi, nel futuro privatizzazione e "polo unico" con Palermo

17 Marzo 2015 11:40, di Niki
Birgi, nel futuro privatizzazione e "polo unico" con Palermo
Attualità
visite 227

Creare un unico polo aeroportuale della Sicilia occidentale, comprendente gli scali di Trapani e Palermo, la cui gestione sarebbe unica e affidata a privati. Questa la linea strategica del Governo regionale per il futuro degli scali siciliani, tra cui anche il "Vincenzo Florio". Il polo orientale sarebbe formato, invece, da Catania e Comiso. L'orientamento è stato ribadito ieri nel corso dell’incontro, organizzato alla Camera di Commercio di Trapani dal gruppo del Pd all'Ars, al quale hanno partecipato gli assessori regionali Alessandro Baccei, Cleo Li Calzi, Antonio Purpura e Lidia Vancheri e il presidente dell’Enac, Vito Riggio. L’assessore al Bilancio Baccei ha sottolineato l’impegno della Regione per la ricapitalizzazione della società di gestione del “Vincenzo Florio” e ha indicato che la strada da seguire è quella della privatizzazione dello scalo. “Privatizzare – gli ha fatto eco il capogruppo del Pd Baldo Gucciardi – non vuol dire che il pubblico debba mettersi da parte. Nel caso di Birgi, infatti, il pubblico stato immediatamente attivo con la ricapitalizzazione dell’aeroporto di Birgi”. Sulla questione il presidente dell'Enac è stato chiaro: “La Regione è presente in tutti e quattro gli aeroporti siciliani, dica cosa vuole fare. Il piano nazionale parla chiaramente di polo. Io non parlo più di privatizzazione perché subito dopo scatta il sospetto che si voglia favorire chissà chi. Mi limito soltanto ad osservare ciò che accade nel mondo e a dire che la soluzione adottata per gli aeroporti di Firenze e Pisa, che hanno ora una gestione unica e sono stati privatizzati, sta funzionando". Riggio ha chiesto di fare chiarezza sulla politica regionale del trasporto aereo:"La Regione dica chiaramente se intende mettere i soldi per valorizzare gli scali”. Per il presidente dell’Airgest, Salvatore Castiglione, “è necessario creare ed integrare il rapporto tra gli scali di Trapani e Palermo. Su come arrivare a questo, è compito della Regione indicare la strada”. Il presidente di Confindustria Trapani Gregory Bongiorno ha rimarcato che “con il rilancio di Birgi sono state attivate nuove iniziative imprenditoriali. Ryanair costa - ha proseguito - lo abbiamo imparato sulla nostra pelle ma è pur vero che innesca un meccanismo virtuoso che produce prodotto interno lordo". Bongiorno si è detto d’accordo per una governance unica degli aeroporti di Birgi e Palermo "ma questo non significa che debba essere unica anche la gestione. Abbiamo bisogno di sinergie - ha commentato - non di essere soggiogati. Il passato ci dice, ad esempio, che quando Gesap è entrata nell’Airgest le cose non sono andate bene”. L’onorevole Mimmo Fazio ha sottolineato l'esigenza di evitare "guerre" con Palermo e di creare anche "nuova mobilità ed infrastrutture per collegare gli scali al territorio. Non è più sopportabile - ha evidenziato - che il Comune di Trapani non può arrivare con i suoi bus a Birgi perché il collegamento è dell’AST". Di territorio ha parlato anche il sindaco di Erice Giacomo Tranchida che si è detto perplesso sulle modalità con cui andranno divisi i dieci milioni di euro di ristoro stanziati da governo nazionale per i danni subiti dal territorio quando l'aeroporto venne chiuso per le operazioni internazionali in Libia. Il primo cittadino di Erice propone l'ipotesi della "restituzione/reimpiego del co-marketing anticipato o impegnato dai Comuni per il triennio e/o sostenendo con ulteriori azioni di co-marketying il potenziamento delle tratte mirate e da ricchi bacini turistici europei, privilegiando la media e bassa stagione con il diretto coinvolgimento del sistema turistico ricettivo locale che, mediante avviso pubblico potrebbe offrire ai turisti anche promozioni low coast (della serie prendi 3 e paghi 2) oltre a praticare offerte promozionali sui servizi". Il ruolo dei sindaci è stato richiamato dal presidente della Camera di Commercio Pino Pace che ha definito "coraggiosa" la scelta di sottoscrivere l'accordo di co-marketing che ha consentito a Birgi di avere un futuro. "Se dovesse andar via Ryanair - ha detto - si perderanno tanti posti di lavoro”.

© Riproduzione riservata

Commenti
Birgi, nel futuro privatizzazione e "polo unico" con Palermo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie