Trapani Oggi

Bollette consumi idrici, Co.di.ci. segnala anomalie nel capoluogo e a Marsala - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Bollette consumi idrici, Co.di.ci. segnala anomalie nel capoluogo e a Marsala

30 Marzo 2016 18:02, di Ornella Fulco
visite 549

"Ci giungono diverse segnalazioni su bollette del servizio idrico del Comune di Trapani, quale acconto 2015, non veritiere nei consumi fatturati. I ci...

"Ci giungono diverse segnalazioni su bollette del servizio idrico del Comune di Trapani, quale acconto 2015, non veritiere nei consumi fatturati. I cittadini, a riprova di ciò, ci mostrano foto di contatori con misurazioni oggi inferiori rispetto a quanto indicato in fattura. Fatturazioni anomale risultano anche nel territorio di Marsala". Lo afferma il segretario provinciale dell'associazione Co.di.ci., l'avvocato Vincenzo Maltese, che prosegue:" Da un'analisi delle bollette si riscontra che non sono neanche riportate le date delle letture dei metri cubi dai contatori, lasciando presumere una fatturazione a forfait, non rispondente al reale consumo delle famiglie". Co.di.ci invita "i gestori del Servizio idrico dei Comuni di Trapani e Marsala ad effettuare le opportune verifiche, ricalcolando e fatturando consumi corretti nonché a tenere conto delle istanze dei cittadini". Sul fronte delle "bollette pazze" EAS Maltese ricorda che Co.di.ci. ha avviato un'azione collettiva e che, proprio in questi giorni, si stanno tenendo le prime udienze per chiedere l'annullamento delle fatture relative alle eccedenze 2010-2011. "L'EAS - spiega il legale - con i propri atti difensivi continua a sostenere la regolarità delle misurazioni, rilanciando in via riconvenzionale con richieste di pagamento anche per le pregresse eccedenze 2008-2009, non tenendo conto della intervenuta prescrizione quinquennale ai sensi dell'articolo 2948 n.4 del codice civile che regolarmente io e il collega Giuseppe Barone eccepiamo a favore degli utenti". Coloro che avessero necessità di consulenza possono contattare il numero dedicato alle segnalazioni che è il 389 1343 729 oppure scrivere a: osservatoriolegalitatrapani@gmail.com allegando una copia della fattura "sospetta".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie