Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 03 Giugno 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Bosco e Bianchini all'Alberghiero di Erice con i loro libri - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

3

1

1

Testo

Stampa

Rubriche
#Libri

Bosco e Bianchini all'Alberghiero di Erice con i loro libri

24 Febbraio 2016 10:28, di Ornella Fulco
Bosco e Bianchini all'Alberghiero di Erice con i loro libri
Rubriche
visite 263

Prosegue il ciclo di “Incontri con l’autore” promossi dall’Istituto Alberghiero "Florio" di Erice dove, venerdì prossimo 26 febbraio e il 1° marzo, sono attesi due tra i più seguiti scrittori italiani del momento: Federica Bosco e Luca Bianchini. Scrittrice e sceneggiatrice, la prima presenterà per l’occasione “Tutto quello che siamo”, scrittore e conduttore radiofonico il secondo che parlerà del suo "Dimmi che credi al destino”, entrambi pubblicati da Mondadori nel 2015. Le presentazioni prevedono, ciascuna, due appuntamenti, uno a scuola con gli studenti e l'altro presso la libreria "Galli Salve" in via Manzoni aperto al pubblico. Domani, infatti, Federica Bosco sarà in libreria a partire dalle 18 mentre la mattina dopo incontrerà i ragazzi dell'Alberghiero. Entrambi gli appuntamenti saranno coordinati dalla dirigente scolastica Pina Mandina mentre alcuni brani del libro saranno letti dal regista e attore marsalese Massimo Pastore. “Tutto quello che siamo” racconta la storia di Marina, 19enne che vive tutte le contraddizioni e le difficoltà della propria età, orfana di madre, con un fratello più piccolo da accudire di cui si sente responsabile, e logorata da un rapporto estremamente conflittuale con il padre, che si è risposato. In un libro che dipinge senza sconti le difficoltà della vita, emerge comunque la forza della speranza che non va mai perduta e che, nel caso specifico, mista a una dose sempre presente pur se equilibrata di ironia, rende ogni pagina fonte di interesse e di sollievo. Luca Bianchini, invece, sarà disponibile per l'incontro con i lettori in libreria lunedì prossimo 29 febbraio, sempre dalle 18 in poi, mentre l'indomani incontrerà gli studenti. "Dimmi che credi al destino" è un romanzo ambientato a Londra dove Ornella, una donna di mezza età, scopre di avere le energie necessarie a fronteggiare piccole e grandi difficoltà: quelle della piccola libreria che gestisce, ma anche quelle della sua vita. E’ stato definito “una storia commovente di rinascita e speranza”, e racconta una storia vera. "L’incontro con l’autore – sottolinea la dirigente Pina Mandina – è sempre un momento di crescita per i ragazzi per il confronto che ne scaturisce. Per noi è fondamentale il ruolo attivo dei nostri studenti che, quando incontrano gli autori, hanno già letto i loro libri cogliendone aspetti significativi per poi, in sede di presentazione, alimentare il dibattito".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings