Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 16 Gennaio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Broccoli nell'auto del Comune. Ricciardi manda gli atti in Procura - Trapani Oggi

0 Commenti

1

0

1

0

0

Testo

Stampa

Politica
Paceco

Broccoli nell'auto del Comune. Ricciardi manda gli atti in Procura

25 Settembre 2020 11:35, di Salvatore Morselli
Broccoli nell'auto del Comune. Ricciardi manda gli atti in Procura
Politica
visite 5798

Non si ritiene soddisfatto della risposta data dal sindaco alla sua interrogazione e Salvatore Ricciardi, consigliere comunale di Paceco, chiede al segretario generale di inviare interrogazione, risposta e alcune foto alla Procura della Repubblica affinché questa accerti se ci sia stata condotta di rilevanza penale, in particolare se si configuri il reato di peculato d’uso, ex art. 314 del codice penale.
I fatti: ai primi di marzo sui social spuntano alcune foto scattate il 29 febbraio in cui si vede l’assessore Matteo Angileri che   sta entrando in un’ auto della Protezione Civile del comune di Paceco che ha il portabagagli   aperto e pieno di broccoli.
Ricciardi presenta, in data 30 aprile, una interrogazione “per sapere quale dipendente o pubblico ufficiale era alla guida dell’auto del comune, se ci sia stato un utilizzo privato del mezzo il che configurerebbe il reato di peculato d’uso”.
Ieri sera, in consiglio comunale,  assente l’assessore Angileri, il  sindaco Giuseppe Scarcella  ha rassicurato Ricciardi. “Nessun atto illecito è stato commesso. L’auto vettura si trovava in quel giorno in uso al capo settore IV geometra  Ingardia, il quale si accompagnava all’assessore Matteo Angileri. Entrambi si sono prodigati per l’effettuazione delle manovre di apertura e chiusura delle saracinesche preposte Durante il tragitto sono stati destinatari di un dono, consistente in ortaggi della specie da Lei indicati, ad opera di cittadini  e che gli stessi sono stati temporaneamente collocati nel vano bagagli posteriore. Non ricorrono i presupposti per ipotizzare il reato di peculato”.
Risposta che comunque non ha soddisfatto Ricciardi che ha detto al sindaco che questi “è il parafulmine dei suoi assessori incompetenti”. Quindi la richiesta al segretario generale di inviare tutti gli atti, interrogazione, risposta e foto, alla Procura della Repubblica di Trapani perché vengano accertate eventuali violazione di legge

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings