Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 26 Maggio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Cambio al comando del 6° BERSAGLIERI di Trapani tra il Colonnello Massimo Di Pietro e il Colonnello Alberto Nola - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani-Erice

Cambio al comando del 6° BERSAGLIERI di Trapani tra il Colonnello Massimo Di Pietro e il Colonnello Alberto Nola

03 Aprile 2020 19:19, di Redazione
Cambio al comando del 6° BERSAGLIERI di Trapani tra il Colonnello Massimo Di Pietro e il Colonnello Alberto Nola
Attualità
visite 1419

Si è svolta presso la Caserma “Luigi Giannettino” di Trapani, alla presenza del Comandante della Brigata Meccanizzata “Aosta”, Generale di Brigata Bruno Pisciotta, la cerimonia di cambio del Comando del 6° Reggimento Bersaglieri tra il Colonnello Massimo Di Pietro ed il parigrado Colonnello Alberto Nola. Il passaggio di consegne tra i due Comandanti, in aderenza alle ultime disposizioni in materia di prevenzione sanitaria, è avvenuto in forma ridotta e offerta in videoconferenza al Prefetto di Trapani, dott. Tommaso Ricciardi, alle autorità civili e militari della provincia e ai Comandanti delle Unità della Brigata Aosta.
Il Colonnello Di Pietro, esprimendo gratitudine agli uomini e alle donne del 6° reggimento, ha evidenziato le molteplici attività operative-addestrative condotte dal reparto durante il suo mandato come l’Operazione “Olympia”, in occasione della XXX Universiade 2019 a Napoli dove il 6° Reggimento è stato chiamato a costituire la “Task Force Universiade”; come forza in Stand-by per la NATO nei balcani; quale unità di protezione della missione EUTM Somalia a Mogadiscio e nell’evento esercitativo pluriarma denominato “Nasr 2019” in Qatar. Infine, il Colonnello Di Pietro, ha evidenziato la piena integrazione del Reparto con la cittadinanza trapanese e con i Corpi civili dello Stato del territorio. Infatti, diverse sono state le occasioni in cui autorità civili e militari locali hanno potuto collaborare in occasione di eventi interagency, simulando contesti operativi-emergenziali dove la prerogativa è stata la salvaguardia del cittadino.
Il Generale Pisciotta nel corso del suo intervento, ha evidenziato l’impegno profuso dall’Ufficiale alla guida dei fanti piumati trapanesi e gli ha augurato di perseguire ulteriori successi nel nuovo prestigioso incarico che andrà a ricoprire in ambito NATO a Cesano di Roma.
L’Autorità ha poi rivolto gli auguri per il nuovo incarico al Colonnello Alberto Nola, proveniente da Roma, dove ha prestato servizio presso lo Stato Maggiore dell’Esercito.
Il Colonnello Nola, proviene dai corsi regolari dell’Accademia Militare di Modena e della Scuola di Applicazione di Torino. Ha prestato servizio presso il 12° Reggimento Bersaglieri, il 60° Battaglione “Col di Lana” e il 6° Reggimento Bersaglieri in Trapani, in qualità di Comandante di plotone e compagnia e presso l’8° Reggimento Bersaglieri in Caserta come Comandante del  3° Battaglione “Cernaia”. Inoltre, ha prestato servizio presso lo Stato Maggiore dell’Esercito in Roma negli incarichi di Capo Sezione di Stato Maggiore, Capo Sezione Studi e Progetti e Capo Ufficio in sede vacante. Ha partecipato alle missioni internazionali estere: “United Nations Truce Supervision Organization” in Israele e Siria, “Joint Forge” in Bosnia-Erzegovina e alla missione “Joint Guardian” in Kosovo. In campo nazionale, ha partecipato alle operazioni “Domino”, “Santa Barbara” e “Strade Sicure”. Il Colonnello Nola è laureato in Scienze Politiche presso l’Università di Torino ed ha conseguito il Master di 1° Livello in Studi Internazionali Strategico-Militari presso il Centro Alti Studi Difesa (Università di Roma 3) e il Master di 2° Livello in Scienze Strategiche presso l’Università di Torino. Nel corso della sua carriera, ha svolto diversi corsi qualificanti nel campo del diritto internazionale umanitario, della cooperazione Civile-Militare, del cerimoniale militare e sugli aspetti di genere nelle operazioni militari. Parla fluentemente la lingua inglese e francese ed è insignito delle onorificenze di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana; medaglia d’Argento al Merito di lungo comando nell’Esercito; Croce d’Oro per anzianità di servizio; Croci commemorative per operazioni NATO e ONU; Croce commemorativa per la partecipazione alle operazioni di salvaguardia delle libere istituzioni e di mantenimento dell'ordine pubblico e la medaglia commemorativa francese. E’ sposato con la Signora Alessandra, ingegnere, ed ha una figlia.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings