Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 11 Aprile 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

"Caso Eritrine", risultati perizia incoraggianti, il Comitato li presenterà al Comune - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

2

4

2

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

"Caso Eritrine", risultati perizia incoraggianti, il Comitato li presenterà al Comune

25 Aprile 2017 13:41, di Ornella Fulco
"Caso Eritrine", risultati perizia incoraggianti, il Comitato li presenterà al Comune
Attualità
visite 515

Nuova riunione, ieri, del Comitato spontaneo di cittadini "pro Eritrine" nel corso della quale sono stati analizzati i risultati della perizia effettuata dai tecnici incaricati. "La conclusione - si legge sulla pagina Facebook del Comitato - è che le piante, pur non essendo sanissime, possono ancora essere salvate anzi devono e, quindi, possono convivere con noi e con la città di Trapani per ancora un bel po' di anni". Secondo quanto riferito dal Comitato "Pro Eritrine", "la perizia dice che le cause sono per lo più dovute a potature e controlli selvaggi e disordinati che hanno scombussolato la vita di queste bellissime piante negli ultimi 30 anni. I tecnici nella perizia danno tutti i consigli e i metodi per poter seguire e curare queste piante". Si tratterebbe di seguirne la crescita in maniera più attenta, effettuando corretti interventi di potatura, migliorando anche lo stato delle aiuole in cui sono piazzate ed evitando anche il ristagno dell'acqua piovana nelle cavità presenti in alcuni tronchi delle piante. Qualche esemplare, le cui condizioni sono irrimediabilmente compromesse, dovrà essere abbattuto ma ciò, sempre secondo quanto riferito dal Comitato "Pro Eritrine", potrà avvenire gradualmente procedendo poi alla sostituzione con un nuovo albero della stessa specie. I risultati saranno a breve sottoposti all'attenzione del sindaco Damiano e dell'assessore Giuseppe Licata - che hanno confermato la sospensione delle attività di abbattimento oltre i 15 giorni inizialmente concessi - e i componenti del Comitato avrebbero già avanzato richiesta di essere ricevuti, anche per rispondere alla necessità di interlocuzione con l'amministrazione comunale che il sindaco aveva sottolineato nei giorni scorsi. Il primo cittadino aveva, infatti, chiarito che "ogni iniziativa, seppur encomiabile, assunta da Comitati o individualmente da ogni cittadino e che investa competenze esclusive dell’amministrazione comunale deve essere con essa preventivamente concordata e da questa autorizzata". Rimane sempre in ballo, nei progetti del Comitato di cittadini, l'organizzazione di un tavolo tecnico con tutte le parti interessate dal quale dovrebbe venir fuori il crono programma degli abbattimenti da eseguire per i prossimi 7-8 anni e i criteri per la manutenzione e il monitoraggio sia dei 39 esemplari di Eritrina dislocati tra viale Duca d'Aosta, piazza Vittorio Veneto e via Calvino - che erano stati "condannati a morte"-  sia per tutte le altre Eritrine del territorio comunale. Durante la riunione del Comitato si è anche parlato di un eventuale incontro con tutti candidati a sindaco da organizzare per la settimana prossima per sensibilizzarli sulla tematica, chiarire i motivi della presa di posizione per salvare le Eritrine del centro storico e ragionare del "Piano del Verde" di cui Trapani non è dotata. Un comunicato ufficiale del Comitato "Pro Eritrine" sarà diffuso dopo l'incontro con l'amministrazione comunale. Uno striscione con la scritta "Salviamo i nostri alberi" è stato appeso in piazza Vittorio Veneto mentre per il secondo, destinato ad essere collocato in viale Duca d'Aosta, dato che l'intera area è stata transennata ed è interdetta all'accesso, il Comitato sta valutando cosa fare. Procede, intanto, la raccolta fondi per coprire le spese affrontate, in primis quelle relative alla perizia. E' stato attivato anche un conto corrente, per coloro che non siano nella condizione di incontrare fisicamente qualcuno dei componenti del Comitato o che vivano lontano da Trapani e vogliano sostenere la causa. I dati possono essere reperiti sulla pagina Facebook "Comitato pro Eritrine".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings