Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 14 Agosto 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Catalano, le delibere di esenzione? Solo buone intenzioni - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

1

Testo

Stampa

Politica
Paceco

Catalano, le delibere di esenzione? Solo buone intenzioni

06 Maggio 2020 14:42, di Salvatore Morselli
Catalano, le delibere di esenzione? Solo buone intenzioni
Politica
visite 1493

Nei giorni scorsi l’Amministrazione comunale di Paceco ha comunicato di avere approvato l’esenzione dal pagamento della TOSAP (Tassa di Occupazione del Suolo Pubblico) e dell’Imposta di Pubblicità  Permanente, per il periodo tra il 1° marzo e il 30 maggio. Un provvedimento che fa seguito all’esenzione del pagamento della TARI per il periodo di chiusura degli esercizi commerciali a seguito della emergenza sanitaria legata al Covid-19. Ma, secondo il consigliere comunale di minoranza, Salvatore Catalano, ancora una volta questo assessore e questa giunta fanno confusione sul  loro ruolo e sulle competenze di chi deve approvare gli atti”.
Per Catalano, infatti, le delibere  n° 38 del 31/03/2020 e n° 46 del 28/04/2020 su misure di sostegno agli esercizi commerciali ed artigianali obbligati alla chiusura per effetto dell’ infezione da Covid 19, sono solo e semplicemente atti di indirizzo, senza valore alcuno, a trattandosi di deliberazioni che vertono su esenzioni e riduzioni tariffarie di tasse comunali e che pertanto sono di esclusiva competenza del Consiglio Comunale".
Da qui la decisione di Catalano e di altri quattro  consiglieri comunali, Biagio Martorana, Salvatore Ricciardi, Marilena Cognata e Vito  Bongiorno, di presentare una interrogazione nella quale, " pur condividendo l’iniziativa della Giunta sugli interventi di esenzione e di riduzione da apportare alle tasse comunali” ma non concordando “ sul periodo proposto in quanto, a nostro avviso, particolarmente ristretto”, chiede come mai “la Giunta Comunale è intervenuta  su temi di esenzione delle tasse comunali di esclusiva competenza del Consiglio Comunale”.
Un caso analogo si verificò lo scorso anno quando sindaco e giunta comunicarono l’abbassamento delle aliquote Tasi, deciso con delibera di giunta. Quando poi la giunta scoprì che competenza era del consiglio erano decorsi i tempi entro cui approvare il provvedimento e quindi l’amministrazione fece dietro front e le aliquote rimasero quelle allora in vigore.
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings