Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 09 Dicembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Celebrata la Festa della Repubblica - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

0

2

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Celebrata la Festa della Repubblica

02 Giugno 2016 11:42, di Ornella Fulco
Celebrata la Festa della Repubblica
Attualità
visite 405

Il 70° anniversario della proclamazione della Repubblica è stato celebrato stamane con una cerimonia pubblica in piazza Vittorio Veneto, presso il Monumento ai Caduti, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose della provincia di Trapani e di una rappresentanza dell'ANPI, l'Associazione nazionale Partigiani d'Italia, guidata dal presidente provinciale Aldo Virzì. Tra i momenti particolarmente significativi della manifestazione c'è stato quello della consegna delle “medaglie di liberazione” a tre partigiani del Trapanese a suo tempo inquadrati nei reparti regolari delle forze armate. Si tratta di Rosario Parrinello, Francesco Barraco e Carlo Alieri. Una “medaglia d’onore” - riconoscimento per coloro che sono stati deportati ed internati nei lager nazisti nell’ultimo conflitto mondiale - è stata consegnata, alla memoria, ai familiari di Antonino Di Graziano. La cerimonia ha preso il via alle 10 con l’esibizione della Fanfara dei Bersaglieri in congedo, a seguire l’alzabandiera e la deposizione di una corona ai Caduti, i discorsi del  vice sindaco Giuseppe Licata e del prefetto Leopoldo Falco - che ha dato lettura del messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella - e la benedizione del vescovo Pietro Maria Fragnelli. "Il 2 giugno del 1946 gli Italiani scrissero una delle pagine di maggiore importanza nella storia del Paese - ha sottolineato il vice sindaco di Trapani - dando il via alla ricostruzione post bellica ed alla trasformazione economica, che avrebbe cambiato radicalmente l’Italia fino a giungere al boom economico degli anni ’60 che molti dei presenti hanno vissuto e ricordano con soddisfazione". "I giovani - ha proseguito Licata - non avendolo vissuto, ne hanno avuto conoscenza attraverso gli studi scolastici e, sicuramente, ne sperano il ritorno, sia per il loro ma anche per un nostro futuro migliore, per lasciare alla spalle la crisi economica che già da qualche anno ha riesumato il fenomeno dell’emigrazione verso il Nord. Come il popolo africano che fugge dalla terra natia puntando il timone delle carrette del mare - predestinate al naufragio - verso quel Nord che, spesso, coincide con i porti della Sicilia e della nostra Trapani". Il vice sindaco, così come il prefetto Falco hanno voluto ricordare Silvio Mirarchi, il maresciallo dei Carabinieri morto ieri dopo essere stato ferito in servizio nelle campagne marsalesi. "Chi colpisce un carabiniere - ha detto il prefetto Falco - colpisce tutti gli Italiani perché loro ci rappresentano e sono li per difenderci". "Malgrado tutto - ha concluso il vice sindaco - dobbiamo farcela unendo le nostre forze e le nostre intelligenze, stando insieme lealmente, nella consapevolezza che ce la faremo solo se avremo un obiettivo comune: la democrazia, il lavoro per il benessere ed il progresso". A seguire, nel salone di rappresentanza della Prefettura, la consegna delle medaglie, il “Gran Galà del Bel Canto” - con il coro del Conservatorio "Scontrino", il tenore Pietro Ballo e il soprano Micaela Carosi - e la performance “Le donne e il voto” dell'attrice Jolanda Piazza. Alle ore 18, sempre in piazza Vittorio Veneto, è prevista la cerimonia dell’ammainabandiera che concluderà le celebrazioni del 2 Giugno. (Foto © Ornella Fulco)

© Riproduzione riservata

Commenti
Celebrata la Festa della Repubblica
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie