Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 01 Ottobre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Cera bollente su labbra e lingua della compagna, arrestato un 38enne - Trapani Oggi

0 Commenti

4

0

4

4

1

Testo

Stampa

Cronaca
Marsala

Cera bollente su labbra e lingua della compagna, arrestato un 38enne

25 Ottobre 2017 13:01, di Ornella Fulco
Cera bollente su labbra e lingua della compagna, arrestato un 38enne
Cronaca
visite 493

Arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali dai Carabinieri il 38enne marsalese Vito Salvatore Russo. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per reati contro la persona e il patrimonio, durante una lite con la compagna, scaturita per futili motivi e avvenuta nella loro abitazione in contrada Amabilina, dapprima l'ha colpita con calci e pugni al volto e all’addome e poi, mentre la donna era dolorante su un divano, utilizzando un cucchiaio arroventato alla fiamma di una candela, ha prelevato della cera con cui ha cosparso le labbra e la lingua della vittima. Temendo per la sua vita, ustionata e fortemente dolorante, la 38enne, approfittando di un momento di distrazione di Russo, è riuscita a fuggire in strada e a trovare rifugio nell’abitazione dei genitori, a pochi passi dalla casa, da dove ha richiesto l’intervento dei Carabinieri. Alla vista dei militari dell’Arma, Vito Salvatore Russo si è dato alla fuga nelle campagne circostanti ma è stato inseguito e bloccato per poi essere condotto nella caserma di via Mazara. La donna è stata trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale di Marsala per ricevere le cure del caso. Dopo gli accertamenti di rito, di concerto con il pubblico ministero della Procura della Repubblica di Marsala, valutata la sua pericolosità e la sua spiccata propensione alla violenza, già più volte manifestata contro la compagna,  Russo è stato dichiarato in arresto. Al termine della udienza di convalida il gip del Tribunale di Marsala ha disposto nei confronti dell'uomo la detenzione presso la Casa circondariale di Trapani per evitare il ripetersi di violenze nell'attesa del processo che sarà celebrato a suo carico.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings