Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 11 Dicembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Chiesa "San Pietro", l'ARS approva ordine del giorno per messa in sicurezza - Trapani Oggi

0 Commenti

4

0

2

1

1

Testo

Stampa

Politica
Trapani

Chiesa "San Pietro", l'ARS approva ordine del giorno per messa in sicurezza

10 Marzo 2016 10:27, di Niki
Chiesa "San Pietro", l'ARS approva ordine del giorno per messa in sicurezza
Politica
visite 213

Primo passo per la messa in sicurezza della chiesa di San Pietro che, in alcune aree, è a rischio di crolli. L’Assemblea Regionale Siciliana ha approvato un ordine del giorno che impegna il Governo ad attivare “urgenti interventi strutturali di manutenzione straordinaria". La richiesta della procedure d’urgenza, che prevede una spesa di 100mila euro per l’utilizzo dei fondi ex articolo 38 dello Statuto regionale, è stata avanzata dai parlamentari Girolamo Fazio e Marco Falcone, rispettivamente capigruppo del Misto e di Forza Italia. «La Chiesa di San Pietro – ricorda Fazio – ha origini antichissime ed anche se oggi il suo impianto e le sue architetture rimandano agli interventi settecenteschi di Giovanni Biagio Amico, è stata una basilica paleocristiana e poi in epoca normanna il più importante edificio di culto della città. Oggi è nota in tutta Europa per l’organo del La Grassa, strumento unico nel mondo. Le ragioni dell’intervento stanno anche nella necessità di preservare l’edificio come scrigno di questo prezioso strumento, e di altre opere d’arte, oltre che nell’urgenza di dare sicurezza strutturale ad alcune parti che sono soggette a crolli. Prima che l’edificio possa essere chiuso al culto ed alla fruizione pubblica, è meglio intervenire subito. Auspichiamo che la richiesta che giunge da tutta l’aula possa essere accolta dal Governo ed al più presto resa concreta con un progetto esecutivo".

© Riproduzione riservata

Commenti
Chiesa "San Pietro", l'ARS approva ordine del giorno per messa in sicurezza
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie