Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 03 Dicembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Chiude discarica, possibile emergenza rifiuti per 11 comuni - Trapani Oggi

0 Commenti

7

1

1

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Campobello di Mazara

Chiude discarica, possibile emergenza rifiuti per 11 comuni

03 Novembre 2015 10:53, di Niki Mazara
Chiude discarica, possibile emergenza rifiuti per 11 comuni
Attualità
visite 304

Scadrà giovedì prossimo la proroga concessa dalla Regione ad undici comuni del Trapanese per il conferimento dei rifiuti solidi urbani nella discarica di contrada Campana Misiddi a Campobello di Mazara. L'impianto è gestito dalla Belice Ambiente. Ad oggi la società - che è in liquidazione - non ha ricevuto alcuna comunicazione e, pertanto, in assenza di novità, i rifiuti solidi urbani prodotti a Petrosino, Mazara, Castelvetrano, Campobello di Mazara, Partanna, Salemi, Santa Ninfa, Poggioreale, Vita, Gibellina e Salaparuta non potranno più essere conferiti nella discarica. Una situazione già verificatasi in passato quando, in via provvisoria, è stata utilizzata la discarica di Trapani e dalla quale scaturì la denuncia per interruzione di pubblico servizio presentata dalla commissaria straordinaria della Belice Ambiente, Sonia Alfano, contro il sindaco di Trapani, Vito Damiano, che aveva in un primo momento vietato l'accesso dei mezzi alla discarica per evitarne il veloce esaurimento e, quindi, la chiusura con conseguenti disagi per i cittadini trapanesi. Nel frattempo, anche la situazione degli oltre 300 dipendenti della Belice Ambiente non è delle migliori dato che gli stipendi vengono pagati a singhiozzo e sono stati eseguiti ulteriori pignoramenti nei confronti della società e dei Comuni soci da parte dei creditori. In questo quadro il sindaco di Campobello di Mazara, Giuseppe Castiglione, ha preannunciato di voler presentare denuncia nei confronti della società guidata da Alfano per i disservizi che si sarebbero registrati in città nella raccolta dei rifiuti e che hanno spinto il primo cittadino ad emettere un’ordinanza urgente e contingibile per affidare a una ditta privata il servizio di raccolta, come già è accaduto a Mazara del Vallo.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings