Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 12 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Cimarosa a La7: "Parente di Messina Denaro? Mai vantato, anzi mi sentivo colpevole" - Trapani Oggi

0 Commenti

6

0

2

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Castelvetrano

Cimarosa a La7: "Parente di Messina Denaro? Mai vantato, anzi mi sentivo colpevole"

06 Marzo 2015 12:20, di Ornella Fulco
Cimarosa a La7: "Parente di Messina Denaro? Mai vantato, anzi mi sentivo colpevole"
Attualità
visite 420

Un'altra testimonianza di spessore, nella sua apparente semplicità, quella offerta ieri sera dall'imprenditore-artista castelvetranese Giuseppe Cimarosa. Il giovane, la cui madre è cugina di primo grado del mafioso Matteo Messina Denaro e il cui padre Lorenzo è in carcere come fiancheggiatore del boss, è stato ospite, ieri sera, della trasmissione "Servizio Pubblico" condotta da Michele Santoro su La7. "Da quando ero piccolo - ha raccontato Cimarosa - nel mio paese si parlava di Messina Denaro come di un criminale di altissimo spessore e spesso non se ne parlava neanche male, la società ha creato una sorta di aura fascinosa attorno a questo personaggio. Io non dicevo mai di essere suo parente, avevo capito che non era questo il lustro di cui mi volevo illuminare". E ancora: "Mio padre non mi ha mai contrastato quando mi sentiva inveire contro la mafia e contro Matteo Messina Denaro e, più volte, negli anni, mi ha detto che era orgoglioso del fatto che io lottassi per le mie idee. Conoscendolo sono sicuro che il suo conforto era sapere che, per come sono fatto, in certi meccanismi non ci sarei cascato mai". "Abbiamo anche pensato di andare via da Castelvetrano - ha confessato il giovane - ma ci siamo nati e cresciuti, non è semplice andare via. Da ragazzo io ci stavo molto male, ogni giorno le notizie in tv riguardavano Messina Denaro ed io mi sentivo colpevole solo per il fatto di esserne parente e scattavano le discussioni in famiglia. Loro cercavano di tranquillizzarmi, mia nonna una volta mi disse, smettila di fare così che prima o poi ti ammazzano". Poi alla domanda di Santoro sulla morte improvvisa - e per certi versi misteriosa - avvenuta qualche mese fa, di uno dei suoi cavalli, il frisone "Lorenzo" (come il nome del padre), Cimarosa ha detto: "Credo sia stata una morte naturale ma ho preferito non far eseguire accertamenti, non ho voluto avere la certezza che si possa essere trattato di altro". Nei giorni scorsi Giuseppe Cimarosa aveva preso pubblicamente le distanze da Messina Denaro nel corso della convention del Pd a Palermo, ricevendo un lungo applauso dall'assemblea e salendo alla ribalta mediatica nazionale e internazionale. Il video con l'intervista a Giuseppe Cimarosa andata in onda nella puntata di "Servizio Pubblico" (La7) del 5 marzo.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings