Trapani Oggi

Circo in città: Rizzi denuncia Damiano, Santangelo chiede rispetto delle leggi - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Circo in città: Rizzi denuncia Damiano, Santangelo chiede rispetto delle leggi

23 Febbraio 2016 17:29, di Niki Mazzara
visite 1196

"Il circo "Sandra Orfei" riceve il parere favorevole dalla Commissione Pubblici Spettacoli del Comune di Trapani e, così, monta il suo tendone proprio...

"Il circo "Sandra Orfei" riceve il parere favorevole dalla Commissione Pubblici Spettacoli del Comune di Trapani e, così, monta il suo tendone proprio tra le abitazioni civili. Distanze minime di sicurezza completamente non rispettate, così come non è garantito il benessere degli animali". Sulle modalità di gestione della presenza dei circhi in città torna all'attacco Enrico Rizzi, segretario nazionale del Partito Animalista Europeo, che ha effettuato un sopralluogo all'area del lungomare Dante Aligheri, a ridosso dell'isola ecologica comunale e delle abitazioni popolari, in cui il circo è attendato documentando la situazione con un reportage fotografico. Rizzi ha reso noto stamane di aver sporto denuncia, negli uffici della Questura, contro il sindaco Vito Damiano e contro tutti i componenti della Commissione comunale Pubblici Spettacoli che hanno autorizzato lo svolgimento degli spettacoli. L'esponente del PAE ipotizza il reato punito dall'articolo 323 codice penale (Abuso d'Ufficio). Rizzi ha reso noto di aver chiesto alla Procura della Repubblica il sequestro della struttura circense, includendo mezzi ed animali. La documentazione fotografica sarebbe stata consegnata anche al prefetto Falco. Sulla vicenda si registra anche l'intervento del senatore del M5S Maurizio Santangelo che ha affermato: “A Trapani, bisogna regolamentare gli spettacoli viaggianti dei circhi, nel rispetto di tutti”. Ogni qualvolta nella nostra città arriva un compagnia circense, si propone sempre l’annoso problema della non conoscenza dei regolamenti in materia di spettacoli viaggianti. Gli organi competenti del Comune preposti al controllo, su quali norme si basano Il senatore trapanese richiama quanto previsto dalla normativa Cites che "prescrive regole specifiche sulla distanza che i circhi devono mantenere dai centri abitati e pone restrizioni sull'utilizzo negli spettacoli di animali esotici e ancora cuccioli" e punta il dito sulla "totale mancanza di programmazione da parte dell’amministrazione comunale che, fino ad oggi, non ha provveduto ad individuare un’area di proprietà comunale abbastanza estesa, che avesse tutti i requisiti di legge per poter ospitare gli spettacoli circensi". “Fermo restando il rispetto del lavoro dei circensi - prosegue l'esponente del M5S - sarebbe pure ora di mettere un freno all’utilizzo degli animali negli spettacoli, ponendo fine a quei ridicoli esercizi innaturali che l’uomo costringe a far eseguire loro”. Per Santangelo il sito del lungomare Dante Alighieri "non appare quello più idoneo ad ospitare il circo di Sandra Orfei, vista la presenza di animali di varia taglia e natura". “Per il futuro - conclude - forse non basta più improvvisare una semplice determina dirigenziale. Necessita invece, un regolamento comunale che tenga conto di tutte le normative vigenti europee, nazionali e regionali in materia. Non dimentichiamoci, tra l’altro, che il sindaco è autorità di pubblica sicurezza, autorità sanitaria locale, quindi è anche responsabile del benessere dei cittadini e anche degli animali sul proprio territorio. Prima di rilasciare le autorizzazioni deve accertare che il tutto non sia in contrasto le leggi vigenti ma che queste, soprattutto, vengano rispettate.” Santangelo ha affermato di stare "vagliando le azioni a tutela del territorio, dei cittadini e degli animali compresi. Presenteremo delle proposte a chi di competenza, prefetto incluso”.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie