Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 18 Giugno 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Colpi di arma da fuoco contro il peschereccio "Aliseo" - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

0

0

Testo

Stampa

barraco
Cronaca
Mazara del Vallo

Colpi di arma da fuoco contro il peschereccio "Aliseo"

20 Agosto 2017 14:14, di Redazione
Colpi di arma da fuoco contro il peschereccio "Aliseo"
Cronaca
visite 162

Nuova aggressione ai danni di un peschereccio mazarese da parte di una motovedetta tunisina. Si tratta nell'"Aliseo". L'episodio, riferito dall'armatore dell'imbarcazione, è avvenuto ieri sera intorno alle 21. L'unità tunisina avrebbe avvicinato il motopesca mentre si trovava in acque internazionali, a circa 30-35 miglia Nord-Est da Zarzis, non distante dal confine con la Libia. Secondo Manuel Giacalone sarebbero stati colpi d'arma da fuoco verso il natante italiano in acque internazionali. "Il nostro peschereccio, che a bordo ha undici uomini - dice Giacalone - come dimostrano i tracciati del blue box si trovava in acque internazionali quando è stato preso d'assalto dalla motovedetta per circa un'ora, per fortuna non ci sono stati feriti". Dopo l'allarme lanciato dal peschereccio è arrivato nella zona di mare un elicottero della Marina militare italiana decollato dal cacciatorpediniere "Luigi Durand de la Penne", che ha consentito di sventare il tentativo di sequestro. L'unità navale militare italiana ospita attualmente la campagna d’istruzione degli allievi Ufficiali di seconda classe. Il 2 agosto scorso, sempre a circa 30-35 miglia Nord-Est da Zarzis, una motovedetta militare tunisina aveva preso di mira un altro peschereccio mazarese, l'"Anna Madre", che ieri sera si trovava nelle vicinanze dell'Aliseo. Il 3 agosto scorso era stato proprio l'equipaggio dell'"Aliseo" a dare l'allarme per il tentativo di sequestro dell'"Anna Madre". Al Comando generale delle Capitanerie di porto la Marina militare tunisina avrebbe confermato il tentativo di sequestro del peschereccio. "Fare il nostro mestiere - conclude Giacalone - è diventato, oltre che troppo oneroso anche troppo rischioso. La nostra marineria subisce attacchi in acque internazionali da oltre trent'anni. I danni economici sono enormi così come quelli psicologici e sociali, tanto che sto seriamente valutando, dopo quattro generazioni, di fare altro".

© Riproduzione riservata

Commenti
Colpi di arma da fuoco contro il peschereccio "Aliseo"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie