Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 15 Novembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Come riconoscere i siti sicuri - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Come riconoscere i siti sicuri

03 Ottobre 2019 14:57, di staff
Sicurezza Web
visite 117

Acquistare prodotti o servizi via internet è una pratica ormai comune: alzi la mano chi non ha mai comprato qualcosa online! Avere tutte le opzioni a portata di click è di sicuro un grandissimo vantaggio per gli utenti, che possono scegliere e soprattutto comparare tutte le offerte, ma quando si parla di transazioni in denaro online bisogna tenere gli occhi ben aperti perchè le truffe possono sempre essere dietro l’angolo.Saper riconoscere un sito non sicuro tramite il quale effettuare acquisti via internet è un requisito fondamentale per sfruttare al massimo le risorse offerte dal web in totale tranquillità. Ma quali sono i fattori da valutare per capire se una piattaforma è sicura? In questa guida elencheremo le informazioni più importanti da tenere d’occhio quando si effettuano transazioni online.
I segnali più importanti
Ci sono parecchi molti modi per iniziare a riconoscere fin da subito i siti in cui le transazioni monetarie sono sicure. In primis, si può controllare la specifica HTTPS prima dell’indirizzo web, i metodi di pagamento accettati, la longevità del dominio ed i feedback/recensioni sul sito stesso che si possono facilmente reperire su internet.
Alcune caratteristiche sono comuni ai siti più autorevoli, anche se bisogna sottolineare che altre pagine web, pur non essendo in possesso di tutti questi requisiti, risultano essere altrettanto sicure. In molti ancora non si fidano delle transazioni online, per cui frequentano siti che prevedono ad esempio il pagamento con contrassegno senza deposito (promozioni scommesse senza deposito).

Certificato HTTPS

Alcuni siti di e-commerce falsi non sono altro che un richiamo per attirare tantissimi utenti ignari, quindi potenziali vittime, così da indurli ad inserire i dati delle carte di credito, corredati da indirizzo email, password e dati personali. Lo scopo di chi crea questi siti non è altro che impossessarsi dei dati sensibili dei clienti, compresi i numeri di carta e le potenziali password di molte altre piattaforme, così da utilizzarli in un secondo momento per effettuare transazioni non regolari.
A certificare la sicurezza delle migliori piattaforme su cui effettuare transazioni di denaro è il certificato HTTPS (simboleggiato anche nella barra dell’indirizzo con il logo del lucchetto): ciò vuol dire che i dati sensibili degli utenti sono protetti da crittografia SSL. Se vi trovate in presenza di siti con HTTPS potete stare sicuri, poichè le vostre informazioni sono protette nel migliore dei modi da appropriazioni ed usi illeciti. 
Come abbiamo avuto modo di dire, la presenza di SSL non è una conditio sine qua non, infatti non tutti i siti affidabili ne sono dotati, ma è un’ulteriore conferma della sicurezza della piattaforma su cui si stanno effettuando transazioni.

Metodi di pagamento sicuri
I siti più affidabili offrono, tra i loro metodi di pagamento accettati, alcune opzioni sicure e totalmente tracciabili, come PayPal, che protegge al massimo l’interesse degli acquirenti, poichè, in caso di truffa accertata, rimborsa totalmente il compratore.
I metodi di pagamento più gettonati dai truffatori sono le ricariche su carte PostePay o su carte prepagate online, che non sono tracciabili; allo stesso tempo l’identità del truffatore è quasi impossibile da accertare, così da esporre il fianco più facilmente alle frodi online.
Infine, proprio perchè al giorno d’oggi ci sono moltissimi metodi di pagamento sicuro ed immediato via internet, non effettuate per nessun motivo pagamenti inviando denaro in contante: dimostrare che il venditore ha realmente ricevuto la somma pattuita è molto difficile, anche in caso di denuncia alle autorità competenti.

Recensioni degli utenti e controllo del profilo venditore
I feedback degli utenti sono un ottimo metro di giudizio per valutare la sicurezza e la serietà di un sito internet: con una semplice ricerca è possibile controllare le esperienze passate di chi ha già effettuato transazioni sul sito ed identificare le piattaforme che gestiscono il flusso di denaro in modo illegale.
Allo stesso modo, effettuare una ricerca sull’utente/azienda dalla quale state acquistando un prodotto o un servizio può senza ombra di dubbio guidarvi nella scelta: non sempre i prezzi più bassi nell’acquisto corrispondono ad un reale risparmio e potrebbero soltanto essere un modo per attirarvi e truffarvi.

© Riproduzione riservata

Commenti
Come riconoscere i siti sicuri
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie