Trapani Oggi

Conclusi i festeggiamenti per Sant''Alberto, al via quelli per San Lorenzo - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Conclusi i festeggiamenti per Sant''Alberto, al via quelli per San Lorenzo

08 Agosto 2016 16:32, di Niki Mazzara
visite 651

Conclusi ieri sera, con la messa solenne celebrata nella cattedrale San Lorenzo dal vescovo Pietro Maria Fragnelli, i festeggiamenti in onore di Sant'...

Conclusi ieri sera, con la messa solenne celebrata nella cattedrale San Lorenzo dal vescovo Pietro Maria Fragnelli, i festeggiamenti in onore di Sant'Alberto, patrono di Trapani. “Gesù nel Vangelo ci ricorda che siamo il sale della terra – ha detto Fragnelli nel passaggio iniziale della sua omelia - e nella Bibbia il sale ha un grande valore simbolico: fa pensare alla “comunione tra alleati”. Il sale non serve solo a dare sapore ma anche a preservare dalla corruzione. Lo sappiamo bene noi trapanesi, che viviamo nella città e nella civiltà del sale. Mettere sotto sale i cibi significa proteggerli dalla corruzione causata dal calore e dal tempo. L’umano tende a corrompersi: quanti esempi negativi di corruzione nella pubblica amministrazione e nella vita privata, nella gestione del territorio e del bene comune in generale". "Come discepoli di Gesù - ha proseguito il vescovo - abbiamo “il sapere e il sapore” (così il latino sapere, avere il sapore) dell’essere figli dell’unico Padre dei cieli. Per questa identità vale la pena lasciarsi conformare sempre più a Gesù, che per amore si è donato totalmente all’umanità sulla croce e così ha dato sapore e senso alla storia. Così hanno fatto i santi di ieri e di oggi. Si tratta di un cammino che ha bisogno di un orizzonte grande. Anche voi, dunque, alzate lo sguardo e guardate “fuori”. In questo particolare momento storico,e nel contesto del Giubileo della Misericordia, la Chiesa è chiamata a prendere sempre più coscienza di essere la casa paterna dove c’è posto per ciascuno con la sua vita faticosa» e peccatrice - ha detto Fragnelli citando papa Francesco - di essere Chiesa in permanente uscita, che sa prendere l’iniziativa senza paura, andare incontro, cercare i lontani e arrivare agli incroci delle strade per invitare gli esclusi”. Domani, 9 agosto, la statua-reliquiario di sant’Alberto farà ritorno al Santuario della Madonna di Trapani. Questo l'itinerario: Cattedrale, corso Vittorio Emanuele, via Torrearsa, via Garibaldi, piazza Vittorio Veneto, viale Regina Margherita, piazza Vittorio Emanuele, via Fardella, piazza Martiri d’Ungheria, via Conte Pepoli, Santuario della Madonna. Intanto, da oggi, prendono il via i festeggiamenti in onore di San Lorenzo, a cui è intitolata la Cattedrale cittadina. Stasera, ore 22, dal chiostro di San Domenico, il Corteo medievale in notturna, a cura del gruppo della “Trapani Medievale”, con la partecipazione del nuovo gruppo Musici e Sbandieratori “Real Trinacria” di Trapani-Erice. Martedì, ore 19, la messa in Cattedrale; mercoledì 10 agosto, alle 11, la concelebrazione eucaristica in Cattedrale e l'amministrazione del sacramento della Cresima presieduta dal vescovo Fragnelli; alle ore 19.15, dalla Cattedrale, la fiaccolata con l’immagine di San Lorenzo che seguirà questo itinerario: corso Vittorio Emanuele, via Torrearsa, Arco dell’Orologio, piazza Notai, via Cuba, via Barone Sieri Pepoli, via Carreca, piazza San Domenico, Chiostro San Domenico. Qui, alle ore 20, si svolgeranno la celebrazione eucaristica e la benedizione dei biscotti “Stelle cadenti di San Lorenzo”. A seguire, sempre nel chiostro, lo spettacolo teatrale "Accadde tutto in canonica” di Nato Stabile, a cura del gruppo artistico dell’Associazione Culturale Laurenziana.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie