Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 18 Aprile 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Consiglio comunale su aeroporto: la politica c'è, cittadini e operatori economici no - Trapani Oggi

0 Commenti

5

2

1

1

3

Testo

Stampa

Politica
Erice

Consiglio comunale su aeroporto: la politica c'è, cittadini e operatori economici no

07 Ottobre 2017 12:55, di Redazione
Consiglio comunale su aeroporto: la politica c'è, cittadini e operatori economici no
Politica
visite 728

Questione aeroporto al centro della seduta straordinaria aperta del Consiglio comunale di Erice. Le problematiche nate dai tagli effettuati da Ryanair, che tanta preoccupazione hanno destato negli operatori economici del territorio e nei cittadini, sono note così come è chiaro che la penalizzazione di Birgi - come ha ricordato anche il presidente di Airgest Franco Giudice - sia dovuta alla attuale impasse sul bando per la ricerca di vettori e sulla mancanza di un nuovo contratto di co-marketing. "Èprobabile - ha detto Giudice - che se non riusciamo a far partire il bando per la selezione dei vettori interessati a volare su Birgi entro la tempistica utile, rischiamo di avere anche una stagione estiva molto povera di voli". Il presidente del Consiglio comunale di Erice, Giacomo Tranchida, ha chiesto a Giudice se non vi siano, per quanto di competenza della società di gestione, allo studio soluzioni in qualche modo alternative al monopolio di Ryanair per garantire i flussi in arrivo e partenza da Birgi. "Lo Stato e la Regione devono occuparsi seriamente del sistema dei trasporti - ha detto Tranchida - e la soppressione delle Province ha portato alla mancata disponibilità delle risorse a cui hanno dovuto sopperire i Comuni e, quindi, i cittadini". Tranchida ha chiesto ad Airgest di attivarsi per una "gara con riserva" con il vettore e ha auspicato che la Regione ottenga dalla compagnia tariffe diverse tra estate e inverno. Tra i politici presenti, la senatrice Pamela Orrù che ha ricordato i passaggi, a livello nazionale, fatti per tutelare il futuro dell'aeroporto e ha sottolineato la necessità di trovare soluzioni operative per garantire la permanenza di voli sull'aeroporto trapanese. "Bando, pagamento delle quote da parte dei Comuni inadempienti, messa a sistema unico degli aeroporti di Trapani e Palermo sul modello dell'Autorità portuale nata dalla riforma Delrio". Al dibattito ha dato il suo contributo anche Giuseppe Pagoto, presidente del Distretto Turistico della Sicilia Occidentale e sindaco delle Egadi, che ha sottolineato l'importanza, nell'emergenza, di confermare le risorse finanziarie a disposizione per il co-marketing e dare certezze per i prossimi tre anni. Desolante, invece, l'assenza di rappresentanti delle categorie economiche - per primi gli operatori turistici - che hanno disertato la seduta facendo mancare quel contributo di idee che, spesso, viene speso nei dibattiti, fini a se stessi, sui social.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings