Trapani Oggi

Coronavirus: a Troina arriva la sanità militare - Trapani Oggi

Cronaca

Coronavirus: a Troina arriva la sanità militare

27 Marzo 2020 17:03, di Redazione
visite 1143

Non si è esclusa l’ipotesi di dichiarare Troina ‘zona rossa’.

Il personale militare si aggiunge così al Covid team della Regione che, dopo la nomina del commissario sanitario all'istituto, da stamane opera nella struttura ennese dove si é determinato un focolaio di contagio.

"Ho appena ricevuto la telefonata del ministro della Difesa Lorenzo Guerini - spiega il presidente della Regione Nello Musumeci - che ha acquisito il parere favorevole del governo regionale sulla richiesta del sindaco di Troina".

Intanto, il presidente della Regione, Nello Musumeci, è in costante contatto con il sindaco della cittadina ennese, Fabio Venezia, con il quale non si è esclusa l’ipotesi di dichiarare Troina ‘zona rossa’, sarebbe la quarta città siciliana, dopo Salemi, Agira e Villafrati. La decisione verrà assunta dopo la relazione degli esperti e in seguito ai risultati sui nuovi tamponi effettuati.

AGGIORNAMENTO

“Per Troina le misure sono straordinarie e l’impegno di tutte le istituzioni è massimo. Considerata la straordinaria emergenza sanitaria che si sta vivendo a Troina e l’Oasi, ci sono comunque delle buone notizie: Ho raggiunto in videoconferenza coloro che in queste ore stanno operando all’interno dell’Oasi e sono stabili le condizioni dei pazienti nella struttura. La maggior parte dei casi i positivi al Coronavirus sono asintomatici o avvertono pochi sintomi”. A dichiararlo è la deputata regionale troinese del Movimento 5 Stelle Elena Pagana a proposito del contagio da COVID-19 all’interno dell’Oasi di Troina. “Il governo regionale - spiega Pagana - è stato immediatamente reattivo a quanto avevamo evidenziato e di questo voglio esprimere la mia personale gratitudine. Stanno inoltre arrivando nel nostro comune alcune unità della sanità militare che saranno assegnate all'Oasi di Troina. La struttura dispone intanto di una buona autosufficienza di dispositivi di protezione individuali per i prossimi giorni. In questo momento la priorità è la salute dei degenti e del personale. Anche per questo si sta mobilitando una straordinaria macchina di solidarietà che sta coinvolgendo privati, associazioni e le stesse famiglie dei pazienti. Ringrazio il presidente Musumeci per avere accolto le istanze e per avere inviato pressoché immediatamente grandi professionisti e professionalità che si sono sin da subito messi al servizio dell‘Oasi e, quindi, dell’intera comunità troinesi e non solo”- conclude Pagana.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie