Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 30 Ottobre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Cosmi visita il PalAuriga: "La Pallacanestro Trapani ha un tifoso in più" - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

1

0

2

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Cosmi visita il PalAuriga: "La Pallacanestro Trapani ha un tifoso in più"

20 Maggio 2015 09:31, di Ornella Fulco
Cosmi visita il PalAuriga: "La Pallacanestro Trapani ha un tifoso in più"
Sport
visite 318

Mister Serse Cosmi sempre più "trapanese". Ieri infatti, il tecnico granata ha fatto un salto al PalAuriga soffermandosi poi all'interno dello store della Pallacanestro Trapani dove gli è stata anche regalata una maglia personalizzata che lui stesso ha richiesto recasse il numero 8. "E' un numero che mi ispira particolarmente - ha spiegato - probabilmente perché sono portato ad amare i giocatori ragionatori, che costruiscono la manovra, ma poi sono anche allettato dai finalizzatori. Ecco, nel calcio gli storici numeri '8' rappresentano la mediazione perfetta tra questi concetti. Mi piace l'idea di provare a traslare lo stesso principio anche nel basket". "La pallacanestro - ha proseguito Cosmi - è sempre stata per me uno splendido diversivo. Non posso negare che, tra tutti gli sport, è certamente uno di quelli che mi affascina di più. Trovo tanti lati in comune con il calcio e altrettante differenze. Sono due sport di squadra, per alcuni aspetti risulta molto più complicato il calcio, per altri versi lo è la pallacanestro". E sul ruolo dell'allenatore: "Diciamo che nel basket si curano con attenzione tutti i minimi particolari, a causa degli spazi e dei tempi molto ridotti, mentre nel calcio l'improvvisazione e il talento individuale rivestono un ruolo predominante. Anche nella pallacanestro è così, ci mancherebbe, ma mentre nel mio mondo spesso le partite sono decise dal famoso 'colpo di classe' di un giocatore, sul parquet è quasi sempre il sistema a decidere gli esiti di un incontro". Cosmi ha raccontato della passione per il basket di suo figlio: "Sono stato a vedere con lui una partita a Miami, diversi anni fa. Gli Heat, padroni di casa giocavano contro gli Orlando Magic, ed era casualmente la ricorrenza del ritiro della maglia di Alonzo Mourning. Dentro di me si sono mescolate tante emozioni: il rispetto per quest'uomo che, si vedeva, aveva donato tanto all'intera Lega, la dimensione stratosferica dell’evento e gli applausi sinceri di tutti i tifosi. Era lo scontro tra due città della Florida ma l'atmosfera è stata incredibilmente distante dal concetto di rivalità che noi intendiamo con la parola 'derby'. E’ stata una serata illuminante". Il mister granata ha confessato di avere una predilezione particolare per il basket milanese: "Ricordo le mitiche ‘scarpette rosse’ e l'arrivo di Mike D'Antoni, un giocatore straordinario. Poi sono diventato ‘Fortitudino’ d'adozione, ma questa è stata tutta colpa di Fabio Bazzani, un giocatore a cui sono stato legato a lungo, che della squadra bolognese e della 'Fossa dei Leoni" è un vero fanatico". Mister Cosmi siederà tra i tifosi al PalAuriga, nella prossima stazione? "Sarà davvero un grande onore e un piacere - ha risposto il tecnico granata - perché le emozioni del basket rimangono inimitabili, così come le sensazioni che la città di Trapani ha già saputo suscitare in me. Nell'eventualità che io rimanga qui, sulla quale bisognerà ragionare, ma sono fiducioso, la Pallacanestro Trapani potrà certamente contare su un tifoso in più".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings