Trapani Oggi

Crisi Orestiadi. Anche il Cresm a sostegno - Trapani Oggi

Evidenza | Cultura

Crisi Orestiadi. Anche il Cresm a sostegno

23 Dicembre 2012 10:08, di Salvatore Morselli
visite 448

Il rischio, forte, della chiusura della Fondazione Orestiadi di Gibellina, creatura del fu senatore Ludovico Corrao, costretta ba chiudere i suoi Musei a causa degli ingenti tagli alle risorse fnanziarie subiti negli ultimi anni e dei ritardi nell'erogazione di fnanziamenti, continua a essere al centro del dibattito culturale e si moltiplicano gli appelli a sostegno della Fondazione. Ultimo, in ordine di tempo, quello del CRESM (centro ricerche economiche sociale per il meridione) e Belìce/EpiCentro della Memoria Viva, dopo l?appello del critico d'arte Achille Bonito Oliva e della Rete Museale e Naturale Belicina. Nella nota del Cresm si ricorda come la Fondazione Orestiadi sia stata premiata recentemente da riconoscimenti nazionali (Premio Icom 201,prestigioso riconoscimento per il miglior progetto di mediazione culturale al Museo delle Trame Mediterranee; Premio dell'associazione nazionale critici di teatro 2012 per il Festival delle Orestiadi),rappresenta un patrimonio inestimabile di arte e cultura, di relazioni internazionali e di rapporti con il Mediterraneo. Nella nota scritto che " La sua attività non può essere messa a rischio dalle lentezze della burocrazia, dalla miopia della politica e dai pesanti tagli che negli ultimi due anni hanno fortemente penalizzato il settore dei beni culturali e museali della nostra Regione"." Il CRESM e Belìce/EpiCentro della Memoria Viva auspicano e chiedono con forza che la Regione Siciliana nei prossimi giorni intervenga per risolvere la grave situazione di crisi economica che sta penalizzando la Fondazione Orestiadi, per non vanifcare quanto costruito in questi anni da Ludovico Corrao e dal personale dei Musei e per non disperdere questo inestimabile patrimonio di opere d?arte e di cultura. E soprattutto che riesca ad avviare con urgenza una nuova stagione di sviluppo e crescita civile basata sulla piena ed adeguata valorizzazione e promozione delle strutture e dei beni culturali, che costituiscono una delle più importanti risorse della Sicilia".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie