Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 23 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Dagli spogliatoi di Trapani-Ternana - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

2

3

1

Testo

Stampa

Video
Trapani

Dagli spogliatoi di Trapani-Ternana

14 Marzo 2015 21:17, di Salvatore Morselli
Dagli spogliatoi di Trapani-Ternana
Video
visite 336

Soddisfatto il neo tecnico granata Serse Cosmi alla sua prima sulla panchina del Trapani. In una sorta di derby (lui perugino), contro la Ternana e contro Tesser, sinora mai battuto, vince e riporta il Trapani fuori dalla zona play out.  “Torno ad allenare una squadra, ma debbo ancora allenare le mie coronarie, - dice sorridendo il neo tecnico del Trapani - visto come è andata la partita. Un applauso va ai tifosi che in un momento di grande difficoltà sono venuti allo stadio a sostenerci e noi dalla panchina lo abbiamo percepito e ci ha di certo aiutato”. Cosmi fa un esame della gara “ Siamo partiti bene e abbiamo messo due reti all’attivo. Poi, forse un po’ condizionati anche l’infortunio di Caldara che non stava bene ma, essendo giovane, ha cercato di tenere il campo, abbiamo subito il loro ritorno. La Ternana è una squadra di carattere, non ha mollato e ci aveva raggiunto”. Il Trapani è passato dal tradizionale 4-4-2 al 4-3-1-2 senza pagare dazio. “Questo significa - ha detto Cosmi - che la squadra è stata allenata bene perché ha saputo cambiare modulo adattandosi bene, con Barillà dietro le punte. Ora nessuno può dire che non gioco mai con quattro in difesa anche se, ad un certo punto e se avessimo avuto il tempo di prepararlo in settimana, ero stato tentato di giocare con tre in difesa e cinque a centro campo. Comunque è andata bene”. In campo un rigenerato Barillà, assieme ad Aramu, tra i migliori. “Mi servivano giocatori che hanno il gol dentro e Aramu ce l’ha. Il tiro che ha fatto è da chi ha la stoccata giusta e non casuale”. E Aramu ha detto che “questa è una vittoria di gruppo visto che stiamo attraversando un momento difficile, Abbiamo vinto questa partita ma siamo già proiettati a sabato perché vogliamo fare bene contro il Bologna”. Ad un certo punto sembrava che il centrocampista dovesse uscire. ”In settimana avevo avuto una botta su quel polpaccio, ma poi è passato “. Aramu si dice dispiaciuto per Boscaglia e prosegue: “Èarrivato un grande mister, avevamo voglia di riscattarci ed abbiamo dato il massimo. Ma occorre continuare su questa strada e non accontentarci”. Giovanni Abate è soddisfatto. “Finalmente arriva una vittoria che mancava da tanto, da dieci partite, e per il Trapani che abbiamo visto in questi anni era troppo. Ci siamo riusciti, soffrendo, ma è stata una vittoria meritata contro una squadra difficile da affrontare. Ora pensiamo subito al Bologna perché sappiamo di non avere fatto niente se non aver capito che possiamo giocarcela con tutti sino alla fine. Ora lavoriamo duramente in settimana”. Abate sottolinea le difficoltà dopo l’esonero di Boscaglia, “un allenatore che per me è importante, un fratello più grande con cui ho un rapporto speciale. Èstata una settimana emotivamente difficile. Sono stato calmo e tranquillo e sino a quando indosserò questa maglia la onorerò per i tifosi e per la famiglia Morace. Io conto molto sui valori umani e ognuno è libero di pensarla come vuole”. Infine l’altro protagonista della partita, Barillà, riscoperto a supporto delle due punte. “Io cerco di farmi trovare sempre pronto, il mio impegno è sempre massimo. Èstata una prestazione ottima di tutto il collettivo perché sapevamo di dovere vincere e prendere tre punti per muovere la classifica che ci stava penalizzando”. Poi già in clima pre Bologna: “Sappiamo il valore della squadra emiliana, ma vengono a giocare al Provinciale e noi siamo in dodici grazie a questo splendido pubblico”. Per quanto riguarda la Ternana il mister Attilio Tesser si dice amareggiato per il risultato. “Il Trapani è molto forte e lo sapevamo. Noi siamo andati sotto di due ed abbiamo avuto la forza di reagire e stavano facendo meglio noi. Poi abbiamo consentire al Trapani di giocare di contropiede e siamo stati puniti”. Per quanto riguarda la salvezza, Tesser evidenzia come “sarà una lotta visto l’equilibrio che c’è. Per ora siamo sia noi che il Trapani fuori dai play out. Attendiamo di sapere quando toglieranno i punti al Brescia per avere una classifica veritiera”. E sull’atteggiamento di Bojinov che richiamato in panchina si è recato negli spogliatoi, Tesser dice “sapeva che lo avrei sostituito perché non ha i 90 minuti nelle gambe. Ci sta che si voglia sempre giocare, ma io avevo bisogno di Avenatti per cercare di primeggiare sul gioco aereo.”

© Riproduzione riservata

Loading the player...
Altre Notizie
Change privacy settings