Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 16 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

De Santis (Luglio Musicale) difende la notte bianca - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

1

2

Testo

Stampa

Politica
Trapani

De Santis (Luglio Musicale) difende la notte bianca

27 Agosto 2014 09:54, di Niki Mazara
De Santis (Luglio Musicale) difende la notte bianca
Politica
visite 287

Gli attacchi del Pd alla iniziativa della Notte Bianca di Trapani ed al sindaco Damiano trovano risposta da parte di Giovanni De Santis, Consigliere delegato e Direttore artistico dell'Ente Luglio Musicale Trapanese (peraltro già esponente del Pd). In una nota De Santis afferma di essere rimasto “interdetto e anche un po’ amareggiato, forse perché mi ero assuefatto alla magica atmosfera che ha caratterizzato i miei primi, meravigliosi 70 giorni al Luglio Musicale. Sarebbe stato troppo bello rimanere dentro un sogno nel quale un teatro che era dato per morto resuscitava mostrandosi più vitale che mai; un sogno nel quale quasi 4.000 trapanesi si erano precipitati a pagare il biglietto per andare ad assistere all’opera. Era strano non pensare che fosse frutto di evanescente suggestione, l’immagine di un Luglio Musicale Trapanese diventato in meno di due mesi un modello di riferimento, a livello nazionale, per efficienza gestionale e qualità artistica, così come era anche ingenuo coltivare l’illusione che gli apprezzamenti tributati da artisti di tutta Italia e dai giornalisti delle principali testate specializzate potessero appartenere ad un beato delirio onirico che non sarebbe mai stato interrotto”. Poi, continua De Santis, “Noi che viviamo nell’arte e per l’arte siamo portati ad eleggere il sogno quale meta a cui tendere e talvolta non teniamo in debita considerazione il fatto che i nostri sogni nascono su un letto di spine, che è quello della provincia, intesa non soltanto nell'accezione di luogo fisico marginale e marginalizzato ma soprattutto come ambito angusto della mente e di un pensiero che si alimenta pascolando sempre nello stesso hortus conclusus. Faccio ammenda - afferma ancora il consigliere delegato del Luglio Musicale- per avere indugiato troppo nel sogno e ringrazio Francesco Brillante per avermi riportato alla realtà” aggiungendo di volre “rassegnare la verità vera, invero alterata dall’attività esegetica di chi non è bene informato e probabilmente anche dal mio grave errore di avere voluto denominare “Notte Bianca” la serata del 22 agosto. Il Sindaco di Trapani, chiamato in causa da Brillante quale presunto colpevole di altrettanto presunti errori, ha un’unica responsabilità: quella di avere predisposto un’ordinanza nei tempi e nei modi chiesti dal Luglio Musicale, che aveva inteso donare alla città e ai commercianti del centro storico una manifestazione sui generis, forse un po’ troppo mitteleuropea per le nostre latitudini. Pertanto, se critiche devono essere mosse, quelle critiche vanno rivolte al mio operato nella qualità di amministratore dell’Ente Luglio Musicale Trapanese e non al Sindaco che ha avallato le mie istanze senza mai interferire alla maniera solita dei politici. Detto ciò, attendo le critiche che mi sarò meritato e mi riservo di prenderne atto con umiltà o di controbattere argomentando adeguatamente. Nelle more, mi si permetta di gioire per i numerosi attestati di apprezzamento per l’anomala “notte bianca” del 22 Agosto, provenienti da molti cittadini e turisti, forse più abituati di noi a viaggiare e a confrontarsi col mondo”. Infine, la chiusura in cui De Santis ricorda come il Partito Democratico è in maggioranza alla Regione, e chiede “ un autorevole intervento per porre rimedio alla disparità di trattamento subita dal Luglio Musicale rispetto al Teatro Bellini di Catania, che è destinatario della dotazione di circa 9 milioni di euro, con un apposito capitolo del bilancio regionale, pur essendo teatro di tradizione, al pari del Luglio che dalla Regione ottiene, in via occasionale, soltanto briciole”.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings